Al via una raccolta fondi organizzata da Peter Pan group
Nella foto uno degli alloggi di Peter Pan group

Promosso dalla cooperativa sociale Peter Pan Group. Obiettivo: 100mila euro entro fine aprile

Intesa Sanpaolo, coadiuvata da Fondazione CESVI, ha deciso di sostenere il progetto “Una comunità mamma-bambino nel Polesine” della Cooperativa Sociale Peter Pan Group attraverso il Programma Formula, dedicato a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.
Il progetto ha la finalità di accogliere nella futura comunità nuclei mamma-bambino o donne in gravidanza in situazioni di fragilità, vittime di violenza o in disagio sociale nel territorio del Polesine. La comunità è un luogo educativo, di crescita e di condivisione delle esperienze, un’opportunità per vivere relazioni sane che si concretizzano in apprendimento e in cambiamento, mantenendo saldo il legame madre – figlio.

La sede individuata è negli spazi della congregazione religiosa delle Suore Serve di Maria Riparatrice di via Brollo ad Adria, dove fino a qualche anno fa aveva sede la Scuola dell’Infanzia “Madre Elisa Andreoli”. Il progetto, dunque, consentirà anche di recuperare e ridare vita ad uno spazio oggi inutilizzato nel cuore della città per accogliere sei nuclei mamma-bambino. I fondi verranno utilizzati per ristrutturare la cucina, le sei camere da letto e le dotazioni per i bagni e gli spazi comuni della comunità e per realizzare dei percorsi di formazione professionalizzante per l’équipe di lavoro che seguirà gli utenti.

Nell’arco di 12 mesi dall’attivazione della struttura, si stima che saranno accolte 12 mamme e sino a 24 bambini al seguito. Gli spazi adeguati permetteranno inoltre, nei mesi successivi, di ospitare percorsi di prevenzione per le stesse madri e ulteriori, per raggiungere fino a 20 mamme con eventuali bambini al seguito. L’obiettivo è raccogliere 100mila euro entro fine aprile. Per sostenere con una donazione il progetto è attiva sul sito web di For Funding–Formula una pagina dedicata. Si può raggiungere anche dal sito della Cooperativa Peter Pan, alla pagina peterpangroup.it/sostienici o cercando tra il progetto le campagne di www.forfunding.intesasanpaolo.com.

“Peter Pan Group ha una solida esperienza in attività rivolte a minori e nell’ambito della prevenzione alla violenza di genere, – ha dichiarato Beatrice Girotto, Presidente di Peter Pan Group -. Con questa sfida abbiamo l’opportunità di realizzare un servizio che risponda in modo congiunto a queste due tipologie di bisogni. Coinvolgendo tutta la comunità ci sentiremo tutti parte della costruzione di questo progetto di grande valore per tutto il territorio”.
“Abbiamo scelto e deciso di sostenere questo progetto perché ne condividiamo i valori e offre una risposta attiva e concreta all’esigenza, più che mai attuale, di tutelare le donne in difficoltà e i loro figli. Per aiutare i bambini nel loro percorso di crescita, dobbiamo supportare i genitori nel creare e coltivare un buon legame di cura e affetto. Un bisogno che va tutelato perché ogni bambino ha diritto a una famiglia – commenta Cristina Balbo, direttrice regionale Veneto Ovest e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo -. L’inclusione, la riduzione delle disuguaglianze e il benessere delle persone sono al centro del nostro modo di essere una banca del territorio e anche un’istituzione al servizio della collettività”.

La Banca parteciperà attivamente al crowdfunding devolvendo 2 euro per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online e con la compartecipazione alle donazioni di diverse società del Gruppo. La raccolta fondi resterà attiva fino al 30 aprile su For Funding, la piattaforma di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. Alla campagna collabora Zico con il supporto alle azioni di comunicazione, anche attraverso i canali del cinema teatro Duomo.