Si apre domani, 1 settembre 2020, la finestra per presentare le domande per il Bonus pubblicità, per il quale il cosiddetto “Decreto agosto” del Governo ha esteso le risorse a 85 milioni di euro. Con il regime straordinario istituito per il 2020, il credito d’imposta è concesso al 50% del valore degli investimenti pubblicitari effettuati su giornali quotidiani e periodici anche on line e su radio e tv locali.

Come specificato già nel decreto Rilancio (D.L. n. 34/2020, convertito dalla l. n. 77/2020, articolo 186), da settembre si apre uno sportello straordinario per accedere al Bonus. Lo stanziamento, inizialmente previsto a 60 milioni di euro, è stato ampliato dal decreto Agosto (D.L. n. 104/2020, articolo 96) a 85 milioni di euro. Nello specifico 50 milioni di euro sono riservati agli investimenti pubblicitari effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche online, 35 milioni per gli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

La finestra resterà aperta fino al 30 settembre e, per usufruire del credito d’imposta, i soggetti interessati dovranno presentare:

  • la “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”, prevista dall’articolo 5, comma 1, del D.P.C.M. n. 90 del 2018, contenente i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno agevolato 
  • la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati” per dichiarare, ai sensi dell’articolo  47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, che gli investimenti indicati nella comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, presentata in precedenza, sono stati effettivamente realizzati nell’anno agevolato e che gli stessi soddisfano i requisiti di cui all’articolo 3 del D.P.C.M. n. 90 del 2018 e, per l’anno 2020, di cui all’articolo di cui all’articolo 57-bis, comma 1-ter, del D.L. n. 50 del 2017.