Per assicurarne l’operatività è costituito un tavolo di lavoro

E’ stato siglato stamani a Palazzo Celio un protocollo d’intesa per la valorizzazione turistica del territorio polesano attraverso la promozione del turismo congressuale tra la Provincia di Rovigo, Camera di Commercio, Censer, Ascom, Confesercenti, Unindustria, Consorzio albergatori e ristoratori Delta del Po, Consorzio Delta pool service e Fondazione Cà Vendramin.
L’obiettivo è definire, anche attraverso la costituzione di un organismo aggregativo e rappresentativo quale strumento di promozione e facilitatore dell’incontro tra domanda e offerta, le strategie e gli interventi finalizzati allo sviluppo congressuale attraverso strumenti di comunicazione per la divulgazione della conoscenza delle strutture, ricettive e non.
Mettere in atto delle attività di formazione e aggiornamento rivolte agli operatori del settore, oltre al monitoraggio dell’evoluzione del mercato congressuale, con un’analisi delle potenzialità e la valutazione dei risultati delle politiche attivate dal sistema locale di offerta. Poi individuare degli interventi finanziari a sostegno delle strutture bisognose di ammodernamenti, con l’identificazione degli standard e dei requisiti minimi richiesti.
Al fine di assicurare l’operatività del protocollo è costituito un tavolo di lavoro permanente presso l’assessorato provinciale al turismo che è aperto alla eventuale adesione di nuovi soggetti pubblici e privati.