Martedì alla rassegna Polesine Incontri Francesco Costa presenterà il suo libro Frontiera
Nella foto lo scrittore Francesco Costa

L’autore presenterà il suo libro Frontiera: “Perché sarà un nuovo secolo americano”

La rassegna Polesine Incontri con l’autore proseguirà il 23 aprile, ore 21.00, a Badia Polesine in Sala Soffiantini con Francesco Costa, che presenterà Frontiera. Perché sarà un nuovo secolo americano (Mondadori, 2024).
C’è una storia che ascoltiamo da un po’ di tempo, e descrive la più grande superpotenza del pianeta come in balìa di un irrimediabile declino. È la narrazione di un paese che balla sull’orlo del precipizio, dove la radicalizzazione non è arrestata, le differenze fra conservatori e progressisti si sono allargate e le donne hanno perso persino il diritto a interrompere una gravidanza. Tutto vero. L’aria che si respira oltreoceano è elettrica, le tensioni razziali si sono inasprite e c’è un ex presidente che ha cercato di restare al potere dopo la sconfitta, che deve rispondere di oltre 90 gravi capi d’accusa e che nonostante questo – o proprio per questo? – è venerato da un’agguerrita minoranza della popolazione. Eppure sta succedendo anche altro.
Costa propone uno sguardo dettagliato e approfondito sulla complessità di una nazione che ci influenza profondamente, fornendo un’affascinante analisi di un momento cruciale per la più grande superpotenza del pianeta.

Francesco Costa è giornalista e vicedirettore del giornale online il Post. Esperto di politica statunitense e più volte inviato sul campo, dal 2015 cura il progetto giornalistico «Da Costa a Costa», oggi composto da una newsletter e da un canale su YouTube, in passato anche uno dei primi e più ascoltati podcast italiani.

Modera Mirka Tolini.
In collaborazione con il Comune di Badia Polesine.

Polesine Incontri con l’autore è una rassegna organizzata dalla Provincia di Rovigo, in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Provinciale, i Comuni partecipanti, Fondazione Aida e il sostengo della Fondazione Cariparo. Il Progetto è realizzato nell’ambito dell’accordo con la Regione del Veneto “RetEventi Cultura Veneto 2024”.