Un ciclo di conferenze per affrontare i diversi aspetti dell’architettura paesaggistica

L’assessorato provinciale alla cultura organizza, a partire da giovedì 13 ottobre, un ciclo di conferenze dal titolo “Infrastrutture culturali, paesaggi e archeologie” presso Villa Badoer a Fratta Polesine, per affrontare i diversi aspetti dell’architettura paesaggistica.
A presentare l’evento stamani a Palazzo Celio l’assessore Laura Negri, la docente dello Iauv di Venezia Margherita Vanore, il presidente dell’ordine degli architetti di Rovigo Marzio Bottazzi e il rappresentante dell’ordine dei geometri Pietro Tracco.
Le tre conferenze sul tema dell’architettura del paesaggio, 13 – 20 e 27 ottobre, avranno come relatori i docenti dell’Università Iuav di Venezia Alberto Ferlenga, Carlo Magnani, Margherita Vanore e Salvatore Settis della Scuola Normale Superiore di Pisa.
Partendo dal volume edito dalla casa editrice Il Poligrafo di Padova, sintesi di una ricerca svolta sul Polesine dai ricercatori dello Iuav si vuole dare avvio ad una riflessione sull’evoluzione del paesaggio, quale risultato dell’opera dell’uomo sul territorio.
Analizzare la trasformazione storica dell’architettura del paesaggio, le varie sovrapposizioni che si sono succedute nel tempo, consente di indagare un filone particolarmente ricco e significativo della storia culturale di quel territorio e l’architettura di quel paesaggio diventa così documento straordinario ed insostituibile di vicende umane.