Ospiti del corteo storico anche sette cavalieri di Renningen

L’evento più atteso della sagra di San Lorenzo, che inizierà il 9 agosto, è la rievocazione storica della visita di Beatrice d’Aragona regina d’Ungheria.
La piazza di Occhiobello si trasformerà sabato 13 dalle 19.30, in un borgo medievale dove cantastorie, giocolieri, sputafuoco e duelli catapulteranno verso atmosfere d’altri tempi. Il corteo storico dell’ente palio di Occhiobello rievocherà la visita della regina d’Ungheria alla presenza dei cavalieri di Renningen che giungeranno da Stoccarda.
Saranno ospiti, infatti, sette cavalieri appartenenti a un’associazione di rievocazione storica tedesca che parteciperanno allo spettacolo di dame e nobili. Sarà anche simulata la battaglia notturna nel borgo di Occhiobello tra estensi e veneziani a cura della compagnia della Strega e della compagnia della Lince Gaiata di Valgrande.
Tra le altre attrattive della fiera: il corteo storico delle associazioni che riunirà tutti i gruppi di volontariato del territorio (9 agosto alle 21), spettacolo del gruppo Corazon latino (10 agosto alle 22), boxe sotto le stelle (11 agosto alle 21.30), vespa raduno (12 agosto alle 18) e concerto della Big solidal band (alle 21.30), la corrida (14 agosto alle 21).
Durante la fiera, la sala consiliare ospiterà la mostra fotografica a cura di Occhioimmagine su ‘la forza del volontariato’ e la mostra di artigianato e hobbistica.