Porto Tolle: esecuzione ordinanza arresti domiciliari per truffe online
Foto inviata dall'Arma dei Carabinieri

I Carabinieri trovano carte di credito prepagate e sim probabilmente utilizzate per le truffe

Nel pomeriggio del 1° luglio scorso i Carabinieri della Stazione dei Carabinieri di Porto Tolle hanno eseguito un’ordinanza cautelare di arresti domiciliari, con applicazione del braccialetto elettronico, richiesta ed ottenuta dalla Procura della Repubblica di Rovigo all’esito di un’indagine scaturita a seguito delle querele presentate da alcuni cittadini, nel periodo tra giugno 2023 e aprile 2024, vittime di truffe per acquisti di materiale elettronico su un noto Social Network. Le vittime, infatti, dopo aver provveduto al pagamento dei prodotti, generalmente telefonini e consolle da gioco, non hanno mai ricevuto la merce acquistata.

Nel corso dell’attività d’indagine, delegata ai Carabinieri di Porto Tolle, sono state rinvenute e sequestrate carte di credito prepagate e utenze mobili verosimilmente utilizzate per porre in essere le truffe.