Adria: i Carabinieri arrestano uno spacciatore
Una foto di repertorio dei Carabinieri di Bondeno

Durante la perquisizione sono stati trovati: 105 grammi di cocaina suddivisa in dosi, 1.100 grammi di hashish in un unico panetto e contanti per circa 7.000 euro

A seguito di specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, i militari individuavano cittadino italiano che si aggirava con fare sospetto in zona notoriamente dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, procedendo al controllo dello stesso.

La successiva perquisizione domiciliare nell’abitazione, posta nel centro di Cavarzere (VE), permetteva il rinvenimento di 105 grammi di cocaina suddivisa in dosi e kilogrammi 1,100 di hashish in un unico panetto nonché della somma in contante di circa 7.000 euro. Il suddetto veniva quindi arrestato con l’ipotesi accusatoria di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione della Procura della Repubblica di Venezia ne richiedeva la convalida dell’arresto con la l’applicazione di misure cautelari, tradotto presso la casa circondariale di Venezia.

Al termine dell’udienza con rito direttissimo, svoltasi nella mattinata del 3 giugno 2024 oltre alla convalida dell’arresto eseguito, il giudice ha comminato al cittadino italiano la misura degli arresti domiciliari con il divieto assoluto di comunicazione con persone diverse da quelle con cui convive e dai difensori