Si avvicina alla ex non ostante il divieto, arrestato dai Carabinieri di Badia Polesine
Nella foto una pattuglia dei carabinieri di Badia Polesine

Un 49enne arrestato dai Carabinieri

La sera del 17 marzo 2024, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Rovigo, hanno tratto in arresto un 49enne, italiano, residente a Villanova del Ghebbo ma di fatto senza fissa dimora, ritenuto responsabile, in ipotesi accusatoria, di “violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa”.
I Carabinieri sono intervenuti presso un bar di Badia Polesine dove una donna aveva segnalato la presenza del suo ex convivente – nei confronti del quale aveva già sporto denuncia per pregressi atti persecutori, denuncia a seguito della quale la Procura della Repubblica di Rovigo aveva richiesto e ottenuto il provvedimento di allontanamento dalla casa famiglia con divieto di avvicinamento alla persona offesa – che la pedinava cercando di fermarla.

La donna, spaventata, era stata costretta a rifugiarsi in alcuni bar di quel centro prima di allertare i Carabinieri che, prontamente intervenuti, notavano l’uomo indicato, al momento in attesa davanti al locale dove si era rifugiata la donna, e che, alla vista dei militari, tentava di allontanarsi a piedi venendo raggiunto e identificato.
Al termine degli accertamenti l’uomo veniva dichiarato in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rovigo, trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Carabinieri di Rovigo, prima di essere condotto davanti al Giudice per la convalida dell’arresto.