Controlli straordinari dei Carabinieri di Rovigo
Nella foto uno dei controlli a Badia Polesine

Tre persone denunciate e nove segnalate per uso di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della Compagnia di Rovigo, nelle serate dello scorso fine settimana, hanno svolto un servizio straordinario di controllo della parte di competenza dell’alto polesine, in particolare tra i comuni di Badia Polesine, Lendinara (e limitrofi), mirato alla prevenzione dei reati, al controllo della circolazione stradale ed al contrasto delle violazioni connesse con le sostanze stupefacenti.

Per l’esecuzione del servizio, oltre alle normali pattuglie volte a garantire la quotidiana vigilanza del territorio, sono state impegnate ulteriori cinque autovetture militari con dieci carabinieri delle Stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia.
A conclusione delle attività sono state tre le denunce in stato di libertà:

una per “falsità materiale”, connessa con la detenzione di una patente di guida (sequestrata), apparentemente emessa da uno stato estero e risultata falsa, trovata nella disponibilità di un soggetto con precedenti residente in questa provincia;

una per “ricettazione”, a carico di un soggetto con precedenti residente in provincia di Ferrara, trovato in possesso di telefoni cellulari di valore, di illecita provenienza e sequestrati;

una per “porto di armi o strumenti atti all’offesa”, a carico di un soggetto con precedenti domiciliato in questa provincia, trovato in possesso di un taglierino (sequestrato).


Nove giovani, di cui uno minorenne, sono stati gli assuntori trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti (con il complessivo sequestro di circa 10 grammi di marijuana, asseritamente destinata ad uso personale), segnalati alle competenti Prefetture per i provvedimenti amministrativi di competenza.