Controlli dei Carabinieri in quasi tutto il polesine
Nella foto un momento dei controlli dei Carabinieri

Dodici persone denunciate e quattro segnalate per stupefacenti

Nei giorni scorsi i Carabinieri del Comando Provinciale di Rovigo hanno svolto un servizio straordinario di controllo di gran parte del polesine, finalizzato:

  • alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, in particolare i furti in abitazione;
  • al controllo della circolazione stradale e delle aree frequentate da persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti ed all’abuso di bevande alcoliche;

nonché a prevenire episodi di danneggiamento di apparati autovelox.

Nel corso del servizio – in cui oltre alle normali pattuglie volte a garantire la quotidiana vigilanza del territorio, sono stati impiegati ulteriori undici veicoli militari e ventidue Carabinieri dei Nuclei Radiomobili e delle Stazioni delle tre compagnie di Rovigo, Adria e Castelmassa –sono stati anche controllati 17 esercizi pubblici (anche per la verifica delle norme a tutela della sanità pubblica), verificate le posizioni di 29 persone sottoposte ad obblighi/restrizioni alla libertà personale, eseguiti numerosi posti di controllo, che hanno complessivamente portato alla verifica di 56 veicoli e all’identificazione di 149 persone, con 18 sanzioni amministrative rilevate.

A conclusione delle attività dieci persone sono state deferite in stato di libertà, in particolare:

  • sette persone (quattro cittadini italiani, un marocchino, un congolese ed un ukraino) per “guida in stato di ebbrezza alcolica”, con accertati tassi alcolemici compresi tra 0,82 g/l e 1,98 g/l. Due di questi sono rimasti coinvolti in sinistri stradali (fuoriuscite autonome senza conseguenze per altri utenti), per tutti si è provveduto al ritiro della patente di guida per la successiva sospensione;
  • un cittadino italiano per “detenzione abusiva di arma;
  • un cittadino italiano perubriachezza molesta” e “violazione del divieto di ritorno nel comune di Rovigo”;
  • un cittadino cinese per “porto di armi o strumenti atti all’offesa”, in particolare una mazza da baseball in metallo ed uno sfollagente telescopico, che gli sono stati sequestrati.

Nell’attività di contrasto alle sostanze stupefacenti sono stati segnalati all’Autorità di P.S. (ai sensi dell’art.75 DPR 309/90) per “detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale quattro giovani (due italiani, un francese ed un marocchino) di età compresa tra i 23 ed i 25 anni, trovati in possesso di sostanze stupefacenti, con complessivo sequestro di gr.1,7 di hashish, gr.6 di Marijuana e gr.1,5 di Cocaina.

Infine, anche unitamente a personale dell’Azienda LSS 5 Polesana, i Carabinieri della Compagnia di Castelmassa hanno effettuato controlli ad esercizi pubblici del territorio che hanno portato a sanzionare amministrativamente il titolare di un allevamento per “violazioni della normativa riguardante il trasporto e la macellazione di animali”, il titolare di un bar per “mancato rispetto dei requisiti in materia di igiene” nonché il titolare di una sala giochi per “la protrazione del gioco oltre l’orario consentito”.