E' caccia a Fleximan
Foto tratta dal video TGR

Già abbattuti 8 autovelox in un modo davvero insolito

E’ caccia aperta a, come è stato soprannominato, “Fleximan” visto che non ha ancora un nome ed un cognome. Un ignoto che da metà 2023 ha abbattuto ben otto autovelox utilizzando un flessibile, un esperto a giudicare dal suo stile di “lavoro”. L’ultimo abbattimento mercoledì scorso vicino al centro di Rosolina sulla statale Romea dove però una telecamera avrebbe ripreso il “boscaiolo” intento a sfoltire gli originatori di multe.

Forse il suo ottavo colpo metterà fine al suo instancabile lavoro che, comunque, è apprezzato dagli automobilisti multati dai rilevatori di velocità spuntati ovunque su queste strade molto trafficate.

Il coordinatore provinciale del Sindacato unitario lavoratori polizia locale (Sulpl) Mirco Gennari, ha deciso di commentare la vicenda: “Troppo spesso, anche se non sempre, fortunatamente, con la scusa della sicurezza stradale, le amministrazioni comunali e provinciali hanno fatto spuntare autovelox come funghi, piazzandoli nei posti più disparati, tranne dove effettivamente servirebbero, più per rimpinguare le casse dei loro enti che per una reale volontà di ridurre gli incidenti stradali”. Poi definisce Fleximan un criminale, Gennari auspica che “tanta approvazione popolare serva a far riflettere certi amministrazioni sull’uso e l’abuso di determinati strumenti, nonché sul giusto impiego della polizia locale, che merita di meglio che essere relegata al ruolo di esattore”.