Rifiuti abbandonati, dodici sanzioni a Occhiobello
(Shutterstock.com)

La Polizia Locale ha sanzionato 12 utenti nel corso del 2023

Controlli e sanzioni a chi abbandona i rifiuti o non svolge correttamente la differenziata. Nel 2023, a fronte di indagini effettuate sul territorio, sono stati sanzionati dalla Polizia locale dodici utenti per abbandono di rifiuti e rifiuti non debitamente differenziati, per un totale di diciotto verbali. Sono state, inoltre, emesse due notizie di reato di cui una verso ignoti per abbandono rifiuti e una verso persone note per compromissione o deterioramento significativo delle acque.

“Il controllo del territorio per contrastare l’inquinamento e la maleducazione prosegue – interviene il sindaco Sondra Coizzi -, la strada arginale è tra i luoghi dove maggiormente registriamo abbandoni. È anche per questo motivo che rafforziamo i controlli della sommità arginale che porta a Canaro e che abbiamo chiuso al traffico a giugno intitolandola Panoramica del Po sia per valorizzarla dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, sia per evitare che diventi luogo di abbandono di rifiuti da parte di chi passa in auto”.

La giunta, a questo proposito, ha approvato uno schema di accordo con il Comune di Canaro per rafforzare e migliorare le politiche di prevenzione e di sicurezza urbana e stradale, tramite la presenza di un agente del corpo intercomunale di Occhiobello per tre ore settimanali fino al 29 febbraio 2024.

Per quanto riguarda la recente normativa e l’inasprimento delle sanzioni, Enrico Leccese, assessore all’Ambiente precisa: “In base alle legge 137/2023, chiunque compia abbandono è punito con ammenda da mille a diecimila euro, non si tratta più di una sanzione amministrativa, ma un’ammenda collegata e fattispecie sanzionatoria penale; inoltre, la pena è aumentata sino al doppio se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi”.