Un 21enne è stato arrestato per estorsione dai Carabinieri di Occhibello
I Carabinieri di Occhiobello

Si tratta di un giovane italiano con numerosi precedenti

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Occhiobello hanno provveduto a eseguire, a Ferrara, un’Ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari richiesta e ottenuta dalla Procura della Repubblica di Rovigo, nei confronti di un giovane di 21 anni, italiano, con precedenti di PG, residente in un comune dell’Alto Polesine, da cui di recente allontanatosi per domiciliare nella città estense. L’arrestato, in ipotesi accusatoria, è ritenuto responsabile di una violenta aggressione ai danni di un 25enne, dal quale asseriva di vantare un credito di € 500, maturato per l’acquisto di un “panetto” di hashish.

L’evento, che risale a una sera della fine del mese di ottobre u.s., avveniva in un’abitazione di Occhiobello, presso cui il 25enne era allora ospite; nella circostanza l’indagato, riuscito a farsi aprire la porta dell’abitazione dalla proprietaria, si scagliava contro il presunto debitore schiaffeggiandolo e chiedendogli di saldare il debito; alla replica di questi di non avere alcun debito, per cui non avrebbe corrisposto alcunché, il 21enne si recava in cucina da dove prelevava un coltello e, agitandolo minacciosamente, replicava la richiesta. Al nuovo diniego, l’indagato iniziava a colpire la vittima su tutto il corpo con calci e pugni e, con un coltellino, il collo e la spalla.

Questi, temendo per la propria vita, chiedeva all’aggressore di lasciare l’abitazione in cui ospitato, assicurando che avrebbe contattato un conoscente, da cui farsi prestare del denaro. L’indagato portava la vittima all’esterno dell’abitazione e, trattenendola per le braccia per evitarne la fuga, raggiungeva un vicino parco pubblico dove attenderne l’amico. Al suo arrivo, questi consegnava alla vittima € 70, immediatamente consegnati all’aggressore, unitamente ad altri € 50, di cui la stessa vittima era già in possesso.
Una volta emessa l’ordinanza di misura cautelare, l’indagato veniva ricercato, rintracciato e arrestato dai Carabinieri di Occhiobello nella Zona Nord della città estense e, nella medesima circostanza, trovato in possesso di una modica quantità di hashish, asseritamente destinata al consumo personale.

Lo stesso, al termine degli atti di rito, veniva scortato presso il luogo di residenza a disposizione della competente A.G. nonché segnalato alla Prefettura di Rovigo quale consumatore di sostanze stupefacenti.
Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari.