Dal lunedì 24 non saranno più svuotati i sacchi esposti davanti alle abitazioni, al termine la consegna dei bidoni alle utenze che li hanno prenotati

Dal 24 aprile non saranno più svuotati i sacchi contenenti la frazione verde, esposti davanti alle abitazioni. Il conferimento potrà avvenire solo tramite bidone carrellato (per chi lo ha richiesto), oppure consegnando il verde all’ecocentro, senza costi aggiuntivi.

Ecoambiente sta completando la consegna dei bidoni alle utenze che li hanno prenotati – spiega l’assessore all’Ambiente Enrico Leccese –, motivo per cui il gestore ha continuato a ritirare anche i sacchi esposti. Qualora gli utenti, in possesso del bidone, dovessero esporre solamente le ramaglie, sono tenuti a inserirle ugualmente nel contenitore e, nel caso di grandi dimensioni, a fianco del bidone”.

In sintesi, fino al 22 aprile saranno svuotati i sacchi su cui gli operatori apporranno un avviso all’utenza, mentre dal 24 aprile saranno ammessi solo i carrellati dei cittadini che hanno aderito al progetto ‘equo verde’. Dal 24 aprile, le utenze che non hanno richiesto il contenitore, potranno consegnare all’ecocentro fino a quattro metri cubi di verde per ciascun conferimento.

Chi volesse aderire a equo verde e ricevere il carrellato al costo di 35 euro all’anno, può contattare lo sportello di Ecoambiente a Occhiobello in via Gran Bretagna 3, martedì dalle 14.30 alle 17, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12.30.