Recuperato dalla Polizia provinciale all’interno di Valle Segà, il fenicottero aveva ferite su entrambe le zampe

Un esemplare di fenicottero rosa ferito è stato recuperato mercoledì 11 maggio all’interno di Valle Segà, in via delle Valli a Rosolina, da una pattuglia della Polizia Provinciale. La segnalazione della presenza dell’animale in difficoltà era pervenuta nella mattinata stessa agli uffici faunistici della Regione Veneto, a seguito di avvistamento dell’animale nei pressi dell’impianto di acquacoltura del Delta del Po da parte del personale dell’azienda lagunare.

Una pattuglia del Reparto Operativo Delta della Polizia Provinciale è intervenuta sul posto e ha prelevato l’esemplare, che presentava ferite evidenti a entrambe le zampe, consegnandolo immediatamente all’ambulatorio del veterinario Viroli di Porto Viro. L’animale è stato quindi portato per le cure del caso ai veterinari del Centro Recupero Animali Selvatici provinciale di Polesella, specializzati nella fauna selvatica.

L’avvistamento di fenicotteri rosa nelle aree polesane è un episodio tutt’altro che raro, infatti sono facilmente osservabili in grandi e colorati stormi mentre stazionano nei bacini lacustri alla ricerca di gamberi, alghe e crostacei presenti in grandi quantità nelle acque fangose del nostro litoraneo deltizio.