Monitoraggio della qualità dell'aria a Santa Maria Maddalena
Nella foto la centralina mobile di Arpav

Si tratta di un mezzo che per otto-dieci settimane stazionerà sul territorio rilevando la qualità dell’aria

Monitoraggio della qualità dell’aria tramite una centralina mobile di Arpav. Nel quartiere di via Palladio, a Santa Maria Maddalena, è stata collocato, su richiesta dell’assessorato all’Ambiente, un mezzo che per otto-dieci settimane stazionerà sul territorio rilevando la qualità dell’aria.

“Il servizio di centralina mobile – spiega l’assessore competente Enrico Leccese – ci fornirà una rappresentatività in termini di condizioni meteo-climatiche sia in questo periodo sia in primavera-estate. L’ultima rilevazione risale al 2013 – continua Leccese -, perciò vogliamo conoscere lo stato di salute dell’aria che respiriamo, l’eventuale presenza di agenti inquinanti e in che misura questi incidano sulla qualità dell’aria”.

Come spesso divulgato dalle campagne di comunicazione dell’Arpav, le abitudini e le scelte quotidiane delle persone, ad esempio nell’uso dell’auto e delle energie rinnovabili, hanno un impatto non trascurabile sull’inquinamento atmosferico.