Centocinquanta ragazzi in golena hanno tracciato percorsi con un obiettivo

L’attività scolastica esce dalle scuole e dalle palestre e approda sulle rive del Po. I giochi sportivi studenteschi provinciali hanno messo alla prova 150 ragazzi provenienti da tutta la provincia che, mappa alla mano, hanno percorso un tracciato alla conquista di un obiettivo.

Orientandosi nell’ambiente e cercando di scoprire il percorso migliore, le diverse categorie di partecipanti hanno corso affrontando sentieri, scalinate, muretti e colline fino al traguardo finale. Ragazzi, cadetti, allievi, junior sono partiti scaglionati, a distanza di qualche minuto e seguendo mappe concepite a seconda delle categoria di appartenenza.

Alla ricerca di radici e ceppi, si sono messi in cammino anche Mauro Gazzerro, presidente della federazione italiana sport orientamento (Fiso), l’assessore provinciale allo sport Leonardo Raito e l’omologo Davide Diegoli che ringraziando gli organizzatori ha detto: “Siamo orgogliosi che questa giornata abbia entusiasmato così tanti ragazzi che hanno conosciuto un’attività sportiva e di abilità in un contesto naturale e stimolante”.

Hanno partecipato ai giochi sportivi studenteschi l’istituto comprensivo di Polesella, il comprensivo di Trecenta, Rovigo 2, Rovigo 4, Itcg di Adria, liceo Celio e liceo Roccati. La manifestazione, organizzata da Fiso, ufficio scolastico regionale, Provincia e Comune di Occhiobello, Protezione civile, ha dato accesso alle finali regionali che si terranno a Vo nel mese di maggio.