20 marzo 2020 - Rovigo, Economia & Lavoro

Cassa integrazione in deroga: le domande solo su ClicLavoro Veneto

Per le imprese del Veneto colpite dall'emergenza coronavirus

Le domande per l'accesso alla Cassa integrazione in deroga da parte delle imprese del Veneto in difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus potranno essere inoltrate esclusivamente per via telematica tramite il servizio online di ClicLavoro Veneto CO_Veneto - Comunicazioni Obbligatorie. Non è consentito l'invio tramite altre modalità (fax, email, ecc.).

La data di avvio della procedura e della possibilità di invio delle domande di Cigd sarà comunicata a breve sui portali di ClicLavoro Veneto e Veneto Lavoro (www.venetolavoro.it).

Il ricorso alla Cassa integrazione in deroga, disciplinato dall'Accordo quadro regionale e dall'art. 22 del Decreto legge n.18/2020 "Cura Italia", prevede la possibilità per tutti i datori di lavoro del settore privato, inclusi quelli del settore agricolo, con sede o unità produttive in Veneto o con lavoratori residenti o domiciliati in regione, di accedere con procedura semplificata alla cassa integrazione in deroga, a decorrere dal 23 febbraio 2020, in caso di sospensione o riduzione dell'attività produttiva. 

Per ricevere supporto nell'invio delle domande e per maggiori informazioni le imprese interessate possono rivolgersi anche alle proprie associazioni di categoria, ai consulenti per il lavoro e alle organizzazioni sindacali.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.