11 febbraio 2020 - Rovigo, Cronaca

Confcooperative Rovigo: Maria Cristina Santi è stata eletta nuovo Presidente

L’Assemblea provinciale nomina Presidente e Consiglio Provinciale

Al termine dell’Assemblea provinciale che si è tenuta oggi si è trovata l’intesa tra i diversi settori della cooperazione polesana che all’unanimità hanno eletto la nuova presidente, già presidente provinciale della Federazione delle cooperative sociali e componente della Presidenza regionale della stessa Federsolidarietà.

“È per me un onore questa elezione – esordisce Santi, la nuova presidente – e mi sento la responsabilità per questo incarico che svolgerò cercando di mantenere unita la nostra organizzazione, valorizzando tutti i settori e cercando di proseguire il buon lavoro finora svolto all’insegna della crescita interna e dello sviluppo locale sostenibile, con la consapevolezza che sempre di più dovremo lavorare in una logica di rete con il regionale ed il nazionale.”

Maria Cristina Santi è presidente della cooperativa sociale Laerte e amministratore delegato del consorzio sanitario regionale Veneto In Salute; succede a Carlo Stocco che per otto anni ha presieduto la centrale cooperativa polesana: “Affido la  presidenza nostra Associazione con l’orgoglio per il lavoro svolto in questi due mandati – afferma Stocco nel suo saluto all’Assemblea –  per il ruolo credibile e trasparente che si è guadagnata Confcooperative nel nostro territorio, per la crescita delle nostre società dei servizi che ne fanno un punto di riferimento non solo per la cooperazione locale ma anche per tutta la comunità territoriale con cui abbiamo costruito progettualità di sviluppo che credo abbiano dato valore all’idea di vera, autentica cooperazione che ho cercato di rappresentare in questi anni.”

Stocco rimarrà in Consiglio provinciale assieme agli altri rappresentanti del settore agricolo: Andrea Bimbatti, Fabrizio Furin e Tarcisio Scappin; comporranno il Consiglio provinciale anche i rappresentanti del settore della pesca Stefano Benetton, Mattia Bonandin, Cristian Farabotin e Luigino Marchesini, i rappresentanti del settore sociale Maurizio Cappello, Dario Fabbri e Antonio Lionello, il rappresentante del settore dei servizi Marco Zese e del credito cooperativo Emilio Trevisan.

E’ stato riconfermato il dott. Secchiero come organo di controllo monocratico e l’Assemblea ha provveduto anche ad eleggere i delegati polesani che parteciperanno alle assemblee regionali e nazionale che completeranno la stagione del rinnovo cariche della principale centrale cooperativa italiana.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.