7 febbraio 2020 - Rovigo, Cronaca

Il Ministro Francesco Boccia a Rovigo per l'incontro con il sindaco Gaffeo

Il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie in città in visita istituzionale

Francesco Boccia, Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie in città, è stato oggi, venerdì 7 febbraio, a Rovigo per una visita istituzionale. Il Ministro è stato ricevuto in mattinata a palazzo Nodari, dal sindaco Edoardo Gaffeo, affiancato dalla presidente del Consiglio Comunale Nadia Romeo.

Durante l'incontro sono state affrontate varie questioni, dalla  giustizia alla viabilità. 

Tante tematiche in attesa di risposte da Roma, sulle quali il Ministro, ha detto, si spenderà per far si che il Governo le sostenga e si possano chiudere quanto prima.

“Siamo felici di avere la possibilità di interloquire in maniera diretta con il Ministro – ha detto il sindaco -,  avremo l'opportunità nei prossimi mesi, di fare insieme un lavoro proficuo per riuscire a risolvere alcuni dei nodi principali che riguardano la nostra città”.

Tra le varie cose il Ministro Boccia ha manifestato la volontà di chiedere, attraverso il Ministero alle Infrastrutture, un incontro con l'Anas e il sindaco Gaffeo per mettere a fuoco le questioni riguardanti la viabilità che ancora penalizza il territorio.

Prima di congedarsi il Ministro ha lasciato una dedica sul Libro d'Onore di palazzo Nodari. “ A Rovigo, città laboriosa sempre accogliente e pezzo di storia di un Veneto da sempre esempio di laboriosità e autonomia di chi crede nell'unità nazionale. Grazie per quello che fate ogni giorno per il Paese”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.