27 gennaio 2020 - Rovigo, Cronaca

Inquinamento atmosferico: a Rovigo torna l'allerta

Da domani in vigore i provvedimenti previsti dall'ordinanza

A seguito rilevazione dati Arpav relativi alle polveri sottili, a Rovigo è ancora allerta 1 (arancione). Pertanto da domani 28 gennaio, saranno in vigore i provvedimenti previsti dall'ordinanza comunale.

L'allerta arancione viene attivata dopo 4 giorni consecutivi di superamento, nella stazione di riferimento, del valore limite giornaliero di PM10 nell'aria.

Di seguito i provvedimenti previsti per lo stato di allerta 1

  • la temperatura interna di edifici adibiti a:

- residenza ed assimilabili, adibiti ad uffici ed assimilabili, edifici adibiti ad attività commerciali ed assimilabili, non potrà superare i 19 gradi centigradi (con tolleranza di 2 °C);
-attività industriali ed artigianali ed assimilabili: la temperatura non potrà superare i 17 gradi centigradi (con tolleranza di 2 °C).

  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (legna, pellet, cippato), in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con una classe di prestazione emissiva, stabilita in base alla classificazione del D.M. 186/2017 inferiore alle “3 stelle”;
  • sono vietate le combustioni all'aperto, anche in ambito agricolo, di materiale vegetale;
  • divieto di falò rituali, barbecue e fuochi di artificio, salvo deroghe previste.
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici.
  • divieto di sosta con motore acceso per tutte le categorie di veicoli.
  • Misure di limitazione alla circolazione

dal lunedì alla domenica, incluse le giornate festive infrasettimanali, dalle ore 8.30 alle ore 18.30:
- autoveicoli alimentati a gasolio, immatricolati prima del 1 gennaio 2006 classificati EURO 0 – EURO 1 – EURO 2 – EURO 3;
- autoveicoli alimentati a benzina, immatricolati prima del 1° gennaio 1997, classificati EURO 0 – EURO 1.
- autovetture alimentate a gasolio omologate ai sensi delle direttive rispondenti alla dicitura EURO 4;
- veicoli (ciclomotori e motoveicoli due, tre, quattro ruote) classificati ai sensi degli art. 52 e 53 del D. Lgs. 285/1992 e smi., a due tempi, non omologati ai sensi della Direttiva rispondente alla dicitura EURO1 e successive ed il cui certificato di circolazione o di idoneità tecnica sia stato rilasciato in data antecedente al 1° gennaio 2000;

I divieti di circolazione si applicano su tutto il territorio comunale, con esclusione delle seguenti strade:

- Autostrada A13 per il tratto ricadente nel territorio comunale;

- S.S.16 “Adriatica” per il tratto ricadente nel territorio comunale;

- S.S.434 “Transpolesana” per il tratto ricadente nel territorio comunale;

- S.R.88 (via Amendola) da confine comunale a rotatoria via Lina Merlin;

- Via Lina Merlin da rotatoria via Amendola a rotatoria via Porta Adige;

- Via Porta Adige da rotatoria via Lina Merlin a Tangenziale est; 

- S.R.443 (viale Porta a Mare) da Tangenziale est a confine comunale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.