17 novembre 2019 - Rovigo, Eventi

Teatro Sociale, applausi per Madama Butterfly

Successo per la prima

Sold out e tanti applausi per una “prima” davvero entusiasmante. “Madama Butterfly”, venerdì sera ha dato il via alla Stagione Lirica del Teatro Sociale di Rovigo.

Come spiegato in una nota, prima della messa in scena, ad accogliere nel foyer i partecipanti, il sindaco Edoardo Gaffeo con il vice e assessore alla Cultura Roberto Tovo e con gli assessori Andrea Pavanello, Erika Alberghini e Mirella Zambello, che hanno omaggiato le signore con una rosa di benvenuto, simbolo anche tangibile di riflessione sulla lotta alla violenza contro le donne.

La serata di gala, che ha visto tra il pubblico, numerose autorità e molta eleganza, ha lasciato poi spazio ai bravissimi interpreti della famosa opera pucciniana.

Un cast di grandi voci tra questi: Eva Golemi in Madama Butterfly, Renzo Zulian in Pinkerton, Irene Molinari in Suzuki, Pablo Rossi Rodino in Sharpless, Lorenzo Izzo in Goro, Carrillo Boni in Zio Bonzo, Francesco Toso in principe Yamadori, Luciano Pansa in Kate Pinkerton, Enrico di Geronimo nel commissario imperiale e Annalisa Asha Esposito, Mimo.

Grande soddisfazione anche per il regista Alberto Triola, che ha saputo curare gli aspetti emotivi di tutti i personaggi con grande precisione e sensibilità.

Il tutto corredato da una scenografia pulita, essenziale ma efficace a cura di Emanuele Genuizzi e Stefano Zullo e dai costumi di Sara Marcucci.

Bravissimi l'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, il Conservatorio “Venezze” di Rovigo, il Coro Lirico Veneto, guidati dal maestro concertatore e direttore d'orchestra Stefano Romani e dal maestro del coro Giuliano Fracasso.

Madama Butterfly è una produzione del Teatro Sociale di Rovigo con allestimento della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni