22 ottobre 2019 - Rovigo, Cronaca

Volontari per pulire l'argine del Po dai rifiuti abbandonati

In 240 per la terza edizione della giornata "Puliamo un Po"

240 volontari hanno battuto l’argine del Po alla ricerca di rifiuti abbandonati. La terza edizione della giornata per l’ambiente Puliamo un Po, organizzata dal Comune di Occhiobello, Ecoambiente e Forum delle associazioni, si è svolta in un ampio tratto di area golenale dove il materiale raccolto è stato differenziato e smaltito.

Quest’anno è stata inclusa nella pulizia anche l’area compresa tra il ponte della statale 16 e la località Baccanazza.

I volontari hanno messo da parte trenta sacchi di plastica e altrettanti di rifiuto indifferenziato, dieci sacchi di vetro, una lavatrice, quindici damigiane di vetro, un camino in ghisa, una bicicletta, sei rotoli di guaina catramata, tre fogli di eternit, un pannello in vetroresina, alcuni fogli di cartongesso, corrugato di plastica, involucri per cavi elettrici, vasi in pietra e inerti vari, pneumatici, plastiche rigide, ferro misto.

 

A tutti i partecipanti, tra cui molti bambini, sono stati consegnati guanti e una maglietta. La giornata, che ha  confermato anche quest’anno la partecipazione numerosa di associazioni e cittadini attenti all’ambiente, si è conclusa con un pranzo offerto al centro Arcobaleno.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.