26 settembre 2019 - Rovigo, Cultura, Eventi

Al via il Festival culturale Tensioni

Si parte sabato 28 settembre con viaggi in musica, visual e artisti di strada

La città di Rovigo ha un nuovo festival culturale: sabato 28 settembre, al Censer di Rovigo (la hall di Sala Bisaglia è l’info-point e l’accoglienza), parte la grande maratona culturale del nuovo Festival Tensioni-arti e sguardi sul presente, ideato da La Fabbrica dello zucchero e dedicato alla “Geografia delle relazioni”, intese come relazioni umane che si modificano nella società contemporanea complessa e globalizzata, permeata di nuove tecnologie. Una riflessione fatta in musica, parole, immagini, suggestioni artistiche, e molto altro.

Durante la giornata di sabato 28 il festival proseguirà con orario continuato fino alle 24, e domenica 29 settembre fino alle 22:30.

 

Gli eventi del festival si terranno nei cortili, nei padiglioni e nelle sale dell’ex zuccherificio, suddivisi per aree tematiche: le rotte del linguaggio (crossover di mezzi comunicativi), trame di umanità (storie singole o plurali), nuove mappe (movimenti e migrazioni), cinture di insicurezza (il corpo umano soggetto di comunicazione); oltre a questi ci saranno dei laboratori sotto il titolo “teniamoci svegli” ed alcuni “eventi continuativi” come le innovative “camminate sonore”, ossia l’animazione della pista ciclo-pedonale Fs-Censer, dove dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 18.30 i passanti saranno piacevolmente sorpresi dalle esibizioni degli artisti di strada.

Nella prima giornata, quella di sabato 28, grande spazio sarà dedicato alla musica, un linguaggio universale e diretto per antonomasia.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi