18 giugno 2019 - Rovigo, Cronaca

Mercatino delle Biblioteche, raccolti 3 mila euro

Il progetto di fundraising ha avuto luogo il 13, 14 e 15 giugno

Il Mercatino delle Biblioteche, il progetto di fundraising promosso dal Sistema Bibliotecario della Provincia di Rovigo per finanziare gli acquisti di nuovi libri per le biblioteche polesane, ha permesso di raccogliere 3.010 euro. Come spiega la Provincia, nelle giornate dell’evento (13, 14 e 15 giugno) i cittadini di tutte le età non hanno fatto mancare il loro sostegno, "manifestando grande apprezzamento per l’iniziativa e contribuendo con le proprie offerte, per circa un migliaio di euro al giorno".

Tanti i libri provenienti dalle periodiche revisioni delle biblioteche e dalle donazioni degli utenti che sono stati “adottati” per essere nuovamente letti ed amati, anziché destinati al macero.

Grazie alla somma raccolta il fondo destinato agli acquisti delle biblioteche creato con il mercatino si aggira ora intorno ai 15 mila euro. Nelle prossime settimane si definiranno le modalità e si predisporranno gli atti necessari per avviare i nuovi acquisti delle biblioteche, che gli utenti troveranno presto disponibili al prestito. Il Centro Servizi SBP si occuperà di catalogare tutti i nuovi acquisti e di renderli ricercabili all’interno del catalogo collettivo sul web.

Anche stavolta dunque il Mercatino si chiude con un buon bilancio, dando appuntamento alla prossima edizione che si prevede di organizzare a dicembre: l’invito per tutti è a seguire le attività e le iniziative della Rete Bibliotecaria sul sito del SBP www.sbprovigo.it o sulla pagina FB https://www.facebook.com/sbp.rovigo/ e ad amare e frequentare le biblioteche di pubblica lettura, vero presidio culturale diffuso e gratuito del territorio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.