11 dicembre 2018 - Rovigo, Cronaca

Pandori e panettoni per la ricerca

Iniziativa dell'amministrazione comunale e Fondazione Città della Speranza

 L'amministrazione comunale e la Fondazione Città della Speranza, organizzano per i prossimi fine settimana, un banchetto dove verranno messi a disposizione i classici dolci natalizi, pandori e panettoni, confezionati con belle scatole di latta, per chi vorrà contribuire a finanziare la ricerca oncoematologica, spiega il Comune.

“Rovigo, ci tiene, ci crede e come amministrazione siamo sempre al fianco di iniziative come questa – ha detto l'assessore ai Gemellaggi Susanna Garbo -, siamo gemellati con la Città della Speranza, una realtà che bisogna solo vedere e conoscere

da vicino per capire quanto sia fondamentale il lavoro dei ricercatori per aiutare tanti bambini malati. E' importante che ognuno di noi si metta la mano sul cuore e contribuisca a far crescere la ricerca”.

Il banchetto, come ha comunicato Francesco Malin consigliere e volontario della Fondazione Città della Speranza, sarà posizionato in piazza Vittorio Emanuele vicino all'ingresso principale del municipio, il 15/15 e 22/23 dicembre con i seguenti orari: sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 10 alle 18.

“Senza l'aiuto di tutti – ha detto -, la ricerca non va avanti. Ogni anno la Città della speranza fa minimo 700 protocolli per bambini malati in tutta Italia; è un'eccellenza a livello europeo. Un grazie va all'amministrazione comunale, ai volontari e a tutte le persone che ci sono vicine. Ciò che conta è fare, crederci e metterci il cuore”

Il sindaco Massimo Bergamin, sottolinea l'importanza di condividere queste iniziative, con la consapevolezza che Rovigo ha un grande cuore e che saprà farlo sentire.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.