22 maggio 2018 - Rovigo, Sport

Sportivamente 2018, cerimonia di consegna dei buoni alle società

A sostegno delle attività per i giovani

Sono 61 le società sportive polesane che quest’anno beneficiano del contributo della Fondazione Cariparo nell’ambito del bando “Sportivamente 2017/2018”. Come spiegano i promotori in una nota. Anche l’ottava edizione si è tradotta in una boccata di ossigeno per tante realtà locali impegnate nella promozione della pratica sportiva giovanile. Come sempre il bando ha interessato le province di Padova e Rovigo, garantendo anche un vitale sostegno a progetti di integrazione dell’educazione motoria nelle scuole. In totale la Fondazione Cariparo ha messo a disposizione 750.000 euro, 50.000 in più rispetto allo scorso anno, che i Coni Point di Padova e Rovigo hanno gestito nei due ambiti di intervento.

 

Al Polesine sono andati complessivamente 240.000 euro, 130.000 dei quali da distribuire alle società sportive sotto forma di buoni per l’acquisto di materiale sportivo da utilizzare nell’attività Under 18. Quasi un centinaio le domande raccolte dal Coni Point di Rovigo nei primi mesi dell’anno. Dopo attenta analisi della commissione, appositamente costituita, sono stati individuate, quali beneficiarie, 50 società affiliate a federazioni sportive, 10 affiliate a enti di promozione sportiva e una iscritta al Comitato paralimpico italiano.

 

La cerimonia di consegna dei buoni si è tenuta questa sera nella Sala degli Arazzi di Palazzo Roncale, in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo. “La Fondazione Cariparo è forse l’unico ente in Italia che sostiene, non solo a parole ma anche nei fatti, le società sportive – ha ricordato il delegato del Coni Point Rovigo, Lucio Taschin, nel suo saluto di benvenuto – I beneficiari sono stati individuati sulla base di criteri oggettivi. Quest’anno ci siamo posti l’obiettivo di creare un rapporto più stretto con le società sportive al fine di arrivare a una più rapida erogazione dei contributi”. A rappresentare la Fondazione Cariparo i consiglieri Flavio Zampieri, Maddalena Zanetti e Willy Pagani. “La Fondazione Cariparo crede nei valori dello sport e del volontariato. Siamo sempre vicini alle società sportive, soprattutto a quelle che si rivolgono ai giovani – ha osservato Zampieri – Auguro a voi destinatari dei buoni acquisto ogni bene nel prosieguo delle vostre attività”.

Presente alla cerimonia anche il presidente del Coni Veneto, Gianfranco Bardelle. “Porto i saluti del presidente nazionale Giovanni Malagò, che riconosce alla Fondazione Cariparo il grande merito di considerare lo sport come cultura. Lo sport fa crescere nel modo migliore i nostri ragazzi, tenendoli lontani da pericolose deviazioni – ha ricordato Bardelle, che poi ha anticipato uno dei nuovi progetti del Coni Veneto – Nello sport le donne sono sempre più fondamentali e quest’anno in Veneto sono stati vinti ben quattro scudetti in campo femminile: per questo a settembre organizzeremo ‘Coni Veneto in rosa’, un grande evento a loro dedicato”.

Il Comune di Rovigo è stato rappresentato dall’assessore allo sport Andrea Bimbatti, che ha ricordato come “senza la Fondazione Cariparo il territorio polesano oggi non potrebbe beneficiare di nuovi e importanti impianti sportivi”, aggiungendo che da parte di Palazzo Nodari “c’è la massima disponibilità al dialogo con federazioni e società, per superare le difficoltà di rapporto che spesso si creano nei confronti delle istituzioni e far si che si generi un’unica, grande comunità sportiva”.

Ai ringraziamenti alla Fondazione Cariparo si è aggiunto anche l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari. “Con il Coni stiamo collaborando per predisporre interventi nella politica sportiva e nell’impiantistica – ha spiegato, svelando poi i piani della Regione Veneto in merito – Le risorse sono poche ma le utilizzeremo nel modo migliore. Abbiamo preparato tre bandi: uno dedicato alla pratica sportiva, uno al rapporto tra sport e disabilità e un ultimo finalizzato a sostenere eventi sportivi. Investire nelle sport è fondamentale”.

 

Questa la lista delle società sportive premiate:

 

FSN (4.000€)

Roller Club Lendinara

Bocar juniors CMP

Polisportiva San Pio X (volley)

Centro Scherma Rovigo

Arte del movimento

Vilcos Volley

Polisportiva San Bortolo (volley)

Canalbianco Acv

 

FSN (2.000€)

Pallavolo Occhiobello

Badia Polesine

Polisportiva Qui Sport Trecenta

Pugilistica Rodigina

San Vigilio 1964 Adria

Polisportiva Uni Sport

Basket Costa Rovigo

La Vittoriosa

Real Pontecchio

Polisportiva Lusia

Gruppo Polisportiva Cavazzana

Ciclistica Villadose

Polisportiva Borsea

Ads Canaro

Crg Villadose

Canottieri Villamarzana

Polisportiva Grignano (calcio)

PM Granzette

Compagnia Arcieri Rovigo

Delta Volley Porto Viro

Tennis Club Bergantino

Union San Martino 2012

Dream Sporteam

Fiessese

Liberi Ciclisti Adria

Ac Villadose 2010

Usd Papozze Volley

Baseball Softball Club Rovigo

Gruppo Canoe Polesine

Skating Club Rovigo

Confindustria Atletica Rovigo

Canoe Rovigo

Area Sport Rovigo

Rugby Frassinelle

Rovigo Nuoto

Gs Tor Castelmassa

Sar Ritmica Gimnasia

Rhodigium Basket

Pallacanestro Bagnolo di Po

Scuola Basket Polesine

Union Vis

Project Star Volley

 

EPS (2.000€)

Coco Fit

Pallacanestro Polesella

 

EPS (1.000€)

Energia Latina

Fudoshin

Pattinaggio artistico Rovigo

Fujiyama Dojo

Canottieri Adria

Danza Tersicore

Accademia Karate Shotokan

GC Acli Sarzano

 

CIP (2.000€)

Uguali Diversamente

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.