29 marzo 2018 - Rovigo, Spettacoli

"Sogno italiano cercasi", al via un concorso rivolto ai giovani

Promosso dalla Società Dante Alighieri con il supporto della Clinica Odontoiatrica Biscaro Poggio di Adria

La società Dante Alighieri promuove un concorso riservato ai giovani, SIC - Sogno Italiano Cercasi, con il supporto della Clinica Odontoiatrica Biscaro Poggio di Adria.

Si tratta - spiega una nota stampa - di un concorso riservato agli studenti del triennio delle scuole superiori della provincia di Rovigo, che intende premiare un sogno, un progetto futuro da realizzare in Italia. Per partecipare, i ragazzi dovranno raccontarlo in un video di 60”. Il termine delle iscrizioni è il 10 maggio.

“Una iniziativa come questa – spiega Mirella Rigobello, presidente della Dante di Rovigo -, richiedeva un valido supporto e noi l’abbiamo trovato, accompagnato da una condivisione d’intenti entusiasta, nel Dott. Leonello Biscaro della Clinica Odontoiatrica Biscaro Poggio di Adria. Assieme abbiamo organizzato e promosso il concorso, per il quale abbiamo stabilito regole e modalità di iscrizione particolarmente semplici. Per poter partecipare, gli studenti del triennio di tutti gli Istituti di Scuola Superiore di Rovigo e Provincia dovranno raccontarci il loro sogno, brevemente e direttamente, utilizzando lo strumento di comunicazione che probabilmente apprezzano di più: il video”.

La durata particolarmente breve è motivata anche dalle modalità di diffusione dei video, che avverrà attraverso i social network. Dopo la chiusura delle iscrizioni, fissata per il 10 maggio, i contributi dei partecipanti saranno pubblicati sul profilo Instagram e sulla pagina Facebook di SIC - Sogno Italiano Cercasi.

Al termine della consegna degli elaborati, una Giuria altamente qualificata, che la Società Dante Alighieri ha raccolto intorno a questo progetto, sceglierà il sogno vincente.

Lo studente premiato riceverà una borsa di studio di 2.000 Euro, destinata a sostenere il suo percorso formativo futuro. 

Le scuole superiori della provincia di Rovigo interessate dal progetto sono dodici e 5.377 gli studenti coinvolti.

“Invitiamo i ragazzi – conclude Rigobello -, a partecipare con creatività ed entusiasmo al concorso e ringraziamo fin d’ora gli istituti scolastici, i dirigenti e gli insegnanti per l’appoggio che hanno dato e che vorranno dare alla nostra iniziativa”.

Soddisfazione anche da Leonello Biscaro: “Quando con la Società Dante Alighieri si è pensato a questo concorso, sono stati i ricordi di quando ero ragazzo a convincermi a sostenerlo. Soprattutto oggi, nel momento in cui si parla tanto della fuga all'estero dei nostri giovani migliori, che non trovano in Italia le condizioni per realizzare i propri sogni, ho trovato entusiasmante l'idea di offrire loro un aiuto concreto per portare a termine un progetto professionale e di vita”.

Il sindaco Massimo Bergamin: “Nel nostro territorio ci sono tanti talenti e un progetto come questo che li appoggi nell'affermare la loro professionalità e le loro capacità qui in Italia, senza dover espatriare per dover vedere realizzati i propri sogni, credo sia davvero meritevole. Rivolgo un plauso alla Società Dante Alighieri sempre attiva e promotrice di belle iniziative e a chi la affianca in questo progetto”.

 

Per informazioni:

www.sognoitalianocercasi.it

www.facebook.com/sognoitalianocercasi

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.