21 febbraio 2018 - Rovigo, Cronaca

"Vedere con le mani", un evento al Museo Grandi Fiumi

In occasione della Giornata Nazionale del Braille

“Vedere con le mani”, è il titolo dell'evento che si terrà sabato 24 febbraio alle 16.30 nella sala Flumina del Museo Grandi Fiumi, in occasione della Giornata Nazionale del Braille. L'iniziativa è promossa dall'assessorato alla Cultura-Museo Grandi Fiumi in collaborazione con l'Unione italiana ciechi e ipovedenti di Rovigo e Aqua srl.

Un momento molto significativo - si legge in una nota stampa - che partirà dalla nascita del Braille alla vita quotidiana dei non vedenti di oggi. Sarà l'occasione per tracciare la storia e l'evoluzione del celebre sistema di lettura e scrittura per non vedenti, con testimonianze e con il coinvolgimento del pubblico in sala. Si tratta di un'esperienza unica che unisce la testa e il cuore, attraverso la “vista” con le mani. I partecipanti saranno accompagnati in questo viaggio da Valentina Borella, pedagogista clinico e consigliere delegato Uici Rovigo e da Caterina Benini, vicepresidente Uici Rovigo e potranno imparare a “toccare” l'archeologia.

 

Entrando nel dettaglio, la giornata si articola in diversi momenti, oltre alla breve storia del Braille il pubblico potrà fare esperienza in prima persona di cosa significhi conoscere attraverso il tatto, l'udito, l'olfatto, che sono i sensi meno sollecitati dalle impostazioni museali tradizionali. Chi vorrà verrà bendato e guidato alla scoperta di quattro riproduzioni di oggetti legati alla vita quotidiana, in due casi attraverso le parole di una guida e in due casi attraverso la lettura delle schede Braille che il Museo dei Grandi Fiumi metterà a disposizione. Fra gli obiettivi dell'iniziativa: ampliare l'accessibilità del museo e introdurre ulteriori strumenti per un'esperienza di visita il più possibile autonoma da parte di ogni utente, sensibilizzare le persone normodotate a comprendere le esigenze delle persone non/ipovedenti e le risorse che sono in grado di sviluppare anche a favore della comunità. Le riproduzioni manipolabili fanno già parte del percorso espositivo; le schede Braille che verranno sperimentate sabato saranno in seguito arricchite da altri approfondimenti, che il museo metterà a disposizione degli utenti e delle scolaresche come supporto alle visite e alla didattica.

 

L'ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare. L'evento è rivolto sia ad adulti che a bambini. Per informazioni: Museo dei Grandi Fiumi tel. 0425/1540440 e-mail: info@museograndifiumi.it

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.