16 novembre 2017 - Rovigo, Cronaca

Rovigo, attivato il progetto per l'inserimento lavorativo

Selezionate 20 persone

Il Comune di Rovigo ha attivato il progetto per l'inserimento lavorativo che coinvolgerà 20 persone per un periodo di sei mesi.

Il progetto è stato promosso dalla Regione Veneto (grazie al Progetto regionale DGR Veneto n. 311 del 14-03-2017: Bando per la selezione di n. 20 persone disoccupate), cofinanziato dal Comune di Rovigo con € 1.000,00 a persona per un totale di 20.000,00 ed è stato realizzato in partnership con il Consvipo.

 

Le persone - spiega l'amministrazione comunale in una nota - sono state individuate tramite selezione pubblica, sulla base dei curriculum presentati e colloqui. E' stato verificato il possesso dei requisiti richiesti dalla Regione e le professionalità richieste, a fronte di 160 domande. I partecipanti prenderanno servizio nel Comune di Rovigo dal 16 novembre e svolgeranno attività per 6 mesi a 20 ore la settimana.

 

I lavoratori sono stati suddivisi sulla base dei tre ambiti di lavori di pubblica utilità individuati dal Comune di Rovigo con la deliberazione della Giunta Comunale n. 110 del 03.05.2017 e del successivo fabbisogno richiesto dai dirigenti dei vari settori dell’ente.

 

Otto figure di istruttori con capacità di utilizzo del pc saranno assegnati tra i settori Commercio, Urbanistica; Settore Servizi Sociali; Sport; Patrimonio; Teatro Sociale. Tre figure con capacità di utilizzo del pc e conoscenze in campo archivistico e bibliotecario; due soggetti saranno impegnati nella movimentazione e riordino fisico degli archivi con profilo di operaio comune, assegnati all’Ufficio Archivio. Quattro persone saranno impegnate alle opere pubbliche con profilo di operaio comune per manutenzioni straordinarie, assegnati al settore opere pubbliche. Tre soggetti con profilo di operaio comune per vigilanza scuole sono stati assegnati al Comando di Polizia Locale.

"Tra le emergenze che ogni giorno ci troviamo ad affrontare, come Amministrazione, c'è sicuramente quella del lavoro - ha spiegato il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin-. E' per questo che, di fronte al progetto regionale, non abbiamo esistato a cogliere l'opportunità per offrire ai nostri concittadini uno strumento di dignità e reinserimento lavorativo". 

 

"Abbiamo creduto da subito in questa opportunità – ha detto l'assessore ai Servizi Sociali Patrizia Borile – Uno dei percorsi sui quali sta lavorando di più l'assessorato è proprio il reinserimento lavorativo e credo che questo sia un primo grande passo avanti per i nostri cittadini".

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.