9 novembre 2017 - Rovigo, Cronaca

Sicurezza scolastica, il Comune di Occhiobello informa in caso di emergenza

Le famiglie dovranno comunicare entro il 17 novembre un numero di cellulare

Scuola, amministrazione comunale, associazioni di volontariato, parrocchia insieme per garantire la sicurezza scolastica. Il Comune di Occhiobello rende noto che dalla materna alle medie, le famiglie dovranno comunicare entro il 17 novembre un numero di cellulare su cui ricevere un avviso in caso di emergenze che potranno tradursi nello spostamento dei ragazzi in altre strutture adatte all’accoglienza.

Un sms informerà su cosa fare, dove si trovano gli studenti ed eventuale modifica degli orari di scuola. I numeri di telefono saranno gestiti dal Comune, catalogati in un database per classe, tutelati dalle norme della privacy e utilizzati esclusivamente per gli scopi previsti.

Il protocollo sulla sicurezza scolastica, avviato nel 2015, necessita di un aggiornamento annuale dei numeri di telefono delle famiglie per garantire la reperibilità e, quindi, l’efficacia dell’informazione.

“Ci avviciniamo alla stagione invernale – spiega l’assessore alla protezione civile Davide Diegoli – e dobbiamo pensare a eventuali emergenze che potrebbero creare disagi, come la neve o un guasto, per cui le famiglie vanno avvisate e alle lezioni deve essere data il più possibile continuità in sedi alternative”.

L’operatività del protocollo scatterebbe, inoltre, in caso di calamità come terremoto, ma anche qualora si verificassero incendi, black out, assenza di riscaldamento o acqua. In tutti i casi previsti, l’accompagnamento dei ragazzi al centro Arcobaleno, al centro Azzurro o in parrocchia e la sorveglianza è affidata a volontari scelti.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.