9 ottobre 2017 - Rovigo, Cronaca, Eventi

Fiera d'Ottobre, le bancarelle tornano ad animare il centro di Rovigo

Dal 21 al 24 ottobre

La piazza principale, le bancarelle e tanti palloncini che lasciano trasparire i gioielli architettonici della città. E' l'opera di Alberto Cristini che ha realizzato il manifesto per la 535^ Fiera d'Ottobre, in programma dal 21 al 24 ottobre a Rovigo. 

“Ringraziamo – ha detto l'assessore ad Eventi e manifestazioni – questo nostro artista che ci ha donato il nuovo manifesto per l'evento clou del mese di ottobre. Un elaborato molto bello che rispecchia l'arte, ma anche la parte turistica mettendo in evidenza i monumenti della città”.

"Ed è proprio così - come ha aggiunto Cristini -. Attraverso la velatura dei palloncini si svelano le nostre bellezze, ho voluto anche riportare il gatto Rossini, ormai mascotte della città e il gatto Tomeo, protagonista dei miei racconti”.

Soddisfazione dal sindaco Massimo Bergamin, che ha rivolto un ringraziamento a Cristini per la sua realizzazione, un perfetto connubio tra fiera e città.

Anche quest'anno non mancherà quindi la tradizione con le oltre 300 bancarelle che animeranno il centro, come ha spiegato Giancarlo Zanella affiancato da Angelo Bertucci di Cofipo che da tre anni gestisce la fiera. E non mancherà l'ormai consueto mercatino dei piccoli.

L'intento, come ha aggiunto Paulon, è di promuovere una fiera integrata tra parte commerciale e ludica e volontariato.

Dal 2018 però ci saranno delle novità - spiega l'amministrazione comunale in una nota -. Questa edizione della fiera, infatti, mette fino ad un ciclo. Dal prossimo anno ci sarà una fiera nuova legata al piano mercatale e con una organizzazione diversa. E' inoltre, previsto anche un nuovo bando per l'affidamento della gestione.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.