5 ottobre 2017 - Rovigo, Cronaca, Eventi

Generazioni diverse si incontrano al Museo dei Grandi Fiumi

Domenica 8 ottobre l'iniziativa “Il filo della memoria. Le trame del passato”

Un giorno speciale per le famiglie al Museo Grandi Fiumi di Rovigo. Domenica 8 ottobre, i bambini che parteciperanno all'evento organizzato in occasione della Giornata nazionale delle famiglie al museo, potranno partecipare al concorso nazionale F@Mu. Chi vorrà potrà fare un disegno per raccontare cosa ha visto ed imparato al museo durante la visita. L'iniziativa è gratuita, gli elaborati (dipinti, disegni o testi) verranno realizzati su fogli distribuiti domenica presso il museo che i partecipanti potranno portare a casa e riconsegnare alla biglietteria entro sabato 21 ottobre.

Il Museo dei Grandi Fiumi esporrà in una vetrina nella propria pagina Facebook, tutti gli elaborati pervenuti, a pari merito, inoltre, secondo il regolamento F@Mu, due opere verranno inviate al coordinamento nazionale, che decreterà i vincitori italiani, i quali riceveranno all'indirizzo indicato dai genitori i premi offerti dalla piattaforma F@Mu.

La prenotazione dei laboratori si effettua ai recapiti tel. 0425.1540440 o attraverso email info@museograndifiumi.it.

L'iniziativa rientra nell'evento in programma domenica al Museo Grandi Fiumi, dal titolo “Il filo della memoria. Le trame del passato”

Il progetto, attraverso visite guidate e laboratori di tessitura per bambini di 6-13 anni, genitori e nonni, ha lo scopo di unire le generazioni, mettendole a contatto sul filo dei ricordi.
Partendo dalla visita alle collezioni del Museo dei grandi fiumi, i bambini potranno scoprire l’antica arte della tessitura e costruire strumenti e materiali efficaci per comunicare con persone anziane, per poterne recuperare la memoria valorizzandone il ruolo.

Il primo incontro, rivolto a bambini e nonni, si terrà alle 10.30; alle 16.30 si svolgerà il secondo incontro per bambini e genitori.

Laboratori di tessitura è per bambini dai 6 ai 13 anni (fino a 25 partecipanti per ciascun laboratorio)

Visite guidate e laboratori sono gratuiti.

L’ingresso al Museo è gratuito fino ai 6 anni; il biglietto famiglia è intero (€ 4,00) per i genitori e gratuito per i figli fino ai 18 anni, ridotto (€ 2,00) per i nonni over 65.

Il sindaco Massimo Bergamin, invita le famiglie "a partecipare a questo bel momento di divertimento e di recupero del passato, oltre che di arricchimento culturale".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.