21 settembre 2017 - Rovigo, Spettacoli

A Villa Badoer arrivano "I pettegolezzi delle donne"

Ultimo appuntamento con la rassegna teatrale dedicata a Carlo Goldoni

Con la commedia "I pettegolezzi delle donne” si chiude sabato 23 settembre alle 21 a Fratta Polesine "Carlo Goldoni in Villa Badoer" la rassegna promossa dal Comitato provinciale rodigino Fita, Federazione italiana teatro amatori, con il coinvolgimento e il patrocinio della Provincia, del Comune di Fratta Polesine e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Con la regia di Roberto Pinato, Teatro Insieme riporterà dunque sul palcoscenico le vicende di Checchina, brava giovane da tutti creduta figlia di paron Toni; ma la realtà è un'altra e una chiacchiera di troppo al riguardo rischia di comprometterne l'onore e le ormai prossime nozze con l'amato Beppo: la fanciulla, però, non si darà per vinta.

"I pettegolezzi delle donne" è una delle famose "sedici commedie nuove" composte da Carlo Goldoni nel 1750. Al termine della rappresentazione, con lo stesso biglietto, è prevista la visita con guida al sito monumentale; il tema di questa settimana sarà: “Frammenti di evasione: miti e allegorie negli affreschi di Villa Badoer”.

In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà all’interno seppure per un numero limitato di spettatori. Biglietti a 5 euro. Info: Fita  340 3023642.

Il ciclo di appuntamenti dedicati al grande autore veneziano - si legge in una nota - voluto dalla Provincia di Rovigo e dal Comitato Fita. Rovigo e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo “è stato apprezzato dal pubblico che, seppure con il meteo non favorevole, ha voluto partecipare e gustare, in una situazione insolita la suggestiva e scenografica ambientazione del sito monumentale palladiano”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.