6 settembre 2017 - Rovigo, Cronaca

Carlo Goldoni protagonista a Villa Badoer

Tre appuntamenti di prosa nell'ambito della rassegna di teatro amatoriale

Prenderà avvio sabato 9 settembre la rassegna di teatro amatoriale “Teatro in Villa Badoer” con tre appuntamenti di prosa, interamente dedicati a Carlo Goldoni.

Teatronovo di Chioggia proporrà per il primo appuntamento, tutti con inizio alle 21, “Le baruffe chiozzotte”, capolavoro della breve e straordinaria ultima stagione veneziana del grande commediografo; sabato 16 il gruppo teatrale La Trappola di Vicenza metterà in scena “Una delle ultime sere di carnovale”, che racconta la storia del vedovo Zamaria e della sua giovane figlia Domenica, indaffarata ad accogliere gli ospiti per la cena appunto in una delle ultime sere di carnovale; sabato 23 il Teatro Insieme di Sarzano proporrà “I pettegolezzi delle donne”, con successo di pubblico da essere ripetutamente replicata allora, come adesso.

Al termine degli spettacoli, la cooperativa Aqua promuoverà alcune visite guidate a tema: sabato 9 “Tra giullari e buffoni. L'arte della festa in villa”, sabato 16 “La misura della classicità: dal progetto alla costruzione di Villa Badoer” e sabato 23 “Frammenti d'evasione: miti e allegorie negli affreschi di Villa Badoer”.

La Provincia promotrice dell’iniziativa, realizzata in collaborazione con comitato provinciale della Fita, federazione italiana Teatro Amatori e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, “intende far vivere al pubblico i prestigiosi spazi di villa Badoer, attraverso le rappresentazioni del teatro veneto che bene si conciliano con l'ambiente”.

Biglietto d'ingresso di 5 euro. Per informazioni: ufficio Cultura Provincia 0425 386392 / 386391 -servizio.cultura@provincia.rovigo.it

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.