13 febbraio 2017 - Rovigo, Cronaca

Occhiobello Outlet Village, approvata la convenzione con il Comune

La struttura sostiene trasporti, cultura e volontariato

Si chiamano ‘misure compensative’ gli accordi tra l’amministrazione comunale e la società Occhiobello Outlet Village in vista dell’apertura del parco commerciale. La giunta ha approvato una convenzione che, per cinque anni, definisce gli impegni della società dal punto di vista ambientale e di responsabilità sociale. Gli interventi si tradurranno sia in forme di sostegno economico a iniziative dell’amministrazione e del terzo settore sia nella promozione di eventi che possano valorizzare l’economia del territorio.

“Abbiamo sempre ritenuto che la presenza dell’outlet andasse oltre il valore di parco commerciale – commenta il sindaco Daniele Chiarioni –, le forme di compensazione che abbiamo stabilito, infatti, avranno un ritorno per la nostra scuola, il volontariato, i trasporti pubblici, i produttori locali e l’economia nel suo complesso”.

Tra gli impegni della convenzione, è compreso il potenziamento del trasporto pubblico locale che verrà incrementato di tre corse giornaliere dal lunedì al sabato per una spesa di 55mila euro e il contributo di altri 25mila euro alla presenza aggiuntiva della polizia locale nei giorni di maggiore afflusso di traffico.

Per quanto riguarda il sostegno alla pubblica istruzione, saranno destinati 15mila euro alle iniziative degli istituti scolastici e mille euro alle borse di studio.

Ampia è la parte della convenzione dedicata alla valorizzazione del territorio: l’outlet realizzerà, secondo un calendario stagionale, manifestazioni nella struttura commerciale per la promozione di prodotti a chilometri zero e dell’enogastronomia più tipica, darà ospitalità al mercato Campagna amica e proporrà, in almeno una delle attività della struttura, la somministrazione di prodotti locali. Parte delle risorse saranno anche a beneficio del forum delle associazioni, 40mila euro, e delle iniziative che fanno capo al Distretto Eridania, 20mila euro.

La ‘compensazione’ di tipo ambientale prevede, inoltre, di promuovere la sponsorizzazione della realizzazione di un attracco fluviale sul Po, l’installazione di pannelli fotovoltaici all’interno della struttura, una piazzola ecologica, cestini e dispositivi di risparmio di risorse idriche.

La convenzione avrà inizio al momento dell’apertura dell’outlet, un parco del settore non alimentare che ha una superficie di vendita di 7.950 metri quadrati articolati in 52 esercizi commerciali.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.