23 gennaio 2017 - Rovigo, Cronaca

Nuova tecnologia per le volanti della Polizia di Rovigo

A bordo dell’autovetture di servizio

Le volanti della Polizia di Rovigo avranno a disposizione una nuova tecnologia a bordo dell’autovetture di servizio.

Si è svolta infatti nei giorni scorsi presso la sede di Confindustria Venezia – Territoriale di Rovigo, una conferenza stampa dove è stato illustrato l'obiettivo raggiunto con la partnership tra Confindustria Venezia – Territoriale di Rovigo – e la Polizia di Stato – Questura di Rovigo riguardante il progetto di ammodernamento tecnologico della strumentazione a bordo delle Volanti mediante la dotazione di “tablet” forniti in comodato d’uso gratuito ed appositamente configurati.

La nuova strumentazione consentirà agli operatori di effettuare interrogazioni SDI direttamente sul posto con un notevole riduzione dei tempi di attesa di risposta da parte della centrale operativa e conseguentemente con un maggiore operatività nel controllo del territorio.

La consegna ufficiale dei dieci tablet, da parte del Presidente di Confindustria Venezia – Territoriale di Rovigo, Gian Michele Gambato e del Direttore, Massimo Barbin al Questore della Provincia di Rovigo, Salvatore Fabio dott. Cilona si è svolta alla presenza del Direttore del Servizio di Controllo del Territorio della Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Dirigente Superiore Maurizio dott. Vallone.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.