10 gennaio 2017 - Rovigo, Politica

Elezioni provinciali, ecco il nuovo consiglio

Vinicio Piasentini di "Uniti per il Polesine" è il più votato

Si sono svolte domenica 8 gennaio le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale di Rovigo. Nell’unico seggio di Palazzo Celio dalle 8 alle 20 si erano presentati 488 fra sindaci e consiglieri comunali sui 594 aventi diritto per una percentuale dell’82,15%. A conclusione delle operazioni di voto ci saranno anche 4 schede bianche e 8 nulle. Non è andato in votazione il rinnovo del presidente in quanto la legge Delrio ne prevede la durata in carica 4 anni. Due le liste presenti nelle schede: “Centro Destra per il Polesine” con il numero 1 ed il 2 “Uniti per il Polesine”. 

Con una cifra individuale di 56.406 voti Vinicio PiasentiniUniti per il Polesine” sindaco di San Martino di Vanezze è il candidato riconfermato ad aver ricevuto il maggior consenso. Alle sue spalle il nuovo ingresso Lorenza Masiero con cifra individuale pari a 56.162. Riconferme per Davide Diegoli, Claudio Bellan e Giovanni Rossi mentre Valeria Toso è l’altra new entry femminile nel gruppo.

Per la lista 1 “Centro Destra per il Polesine” entrano a Palazzo Celio Laura Cestari con 42.638 voti, Michele Aretusini 41.979, Angela Zambelli e Daniele Ceccarello. Primi fra i non eletti della lista 2 Michele Domeneghetti, Giorgio Grassia e Daniele Grossato, tutti consiglieri uscenti e della lista 1 Antonio Laruccia, Renato Borgato e Michele Visentini. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.