11 ottobre 2016 - Rovigo, Cronaca

Suonano le campane per ogni bimbo nato o adottato

Rovigo festeggia i suoi nuovi nati

Rovigo festeggia i suoi nuovi nati. “Il Sindacato della Rotonda – spiega il presidente Luciano Zanforlin -,  con la condivisione e la collaborazione dell'amministrazione comunale ha pensato di suonare le campane del Tempio cittadino della Rotonda, per far festa in occasione della nascita di un bambino e per l'adozione di un figlio. E' la prima volta che una città suona le campane a festa per la nascita e l'arrivo di un nuovo cittadino. Grazie a Mauro Agnoletto che per l'occasione ha studiato un apposito concerto, abbiamo scelto il suono solenne delle tre campane di Natale, con la novità di una campanella che, con il suono allegro e dolce, annuncia il vagito del nuovo arrivato”.
Soddisfazione ed entusiasmo anche da parte dell'assessore alla Cultura e Politiche giovanili Andrea Donzelli. “Si tratta di una iniziativa significativa e innovativa. In una società dove si ha paura a diventare vecchi, questo messaggio è molto bello e offre uno spettacolare benvenuto ai nuovi arrivati”.
Nell'immaginazione, le tre campane grandi rappresentano le tre generazioni (giovani, adulti ed anziani), a queste si aggiunge il suono cristallino di una campanella che annuncia e festeggia la gioia per l'arrivo di un neonato o per l'adozione di un figlio.
I genitori che si recheranno nel Tempio della Rotonda, durante l'orario di apertura (dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30), con un certificato di nascita o di adozione, potranno condividere la loro felicità al suono festoso delle campane.
E a suonare, sarà il campanile della Rotonda, "un luogo – ha concluso Zanforlin -, senza steccati dove civico e religioso fanno parte della gente, del popolo senza discriminazioni”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.