13 giugno 2016 - Rovigo, Eventi

Giovani musicisti, un premio per gli strumenti a fiato

Un'iniziativa del conservatorio Venezze e Adriatic LNG

Sì è svolta nei giorni scrosi presso il Salone dei Concerti di Palazzo Venezze a Rovigo la presentazione del Premio per Strumenti a Fiato “Adriatic LNG dà il ‘la’ Ai giovani musicisti veneti”

 

Hanno presentato il Premio il Direttore del Conservatorio, nonché Presidente del Consorzio dei Conservatori Veneti, Vincenzo Soravia, il Vicedirettore del Venezze Giuseppe Fagnocchi e Lisa Roncon di Adriatic LNG, in rappresentanza della Società che gestisce il rigassificatore al largo delle coste venete, che con il suo contributo ha reso possibile l’istituzione del Premio. Presenti per il Comune di Rovigo il Vicesindaco Ezio Conchi e l’Assessore alla Cultura Andrea Donzelli, i quali hanno portato il saluto e l’auspicio dell’Amministrazione Comunale che il Premio sia per tutti i giovani musicisti che parteciperanno, un volano per la loro carriera e una vetrina per le eccellenze della Città.

Plauso all’iniziativa anche dalla Regione Veneto, rappresentata dal Consigliere Regionale Graziano Azzalin.

 

Lisa Roncon, ha sottolineato come il Premio per strumenti a fiato “Adriatic LNG dà il La ai giovani musicisti veneti” rientri nelle numerose attività che Adriatic LNG riserva alla promozione della Cultura nel territorio, e a livello regionale, tra le quali si ricordano la partnership con il Teatro La Fenice di Venezia per il progetto “Andante con Gioco”, dedicato alla crescita creativa dei bambini nella musica e il sostegno pluriennale al Teatro Tullio Serafin di Cavarzere e alla sua stagione lirica: esempi virtuosi della collaborazione che può nascere tra i rappresentanti del mondo della cultura e un’impresa privata. 

 

Da parte della Società anche il messaggio di Alfredo Balena, responsabile delle Relazioni Esterne di Adriatic LNG che spiega: “Gestiamo un’infrastruttura strategica riconosciuta a livello internazionale nel settore energetico, che seppur guidata da una visione globale è profondamente radicata in Veneto, territorio in cui operiamo da quasi 7 anni. Con questa nuova iniziativa al fianco di una storica e prestigiosa istituzione musicale come il Conservatorio Francesco Venezze di Rovigo, vogliamo dare il nostro sostegno alla valorizzazione dei giovani musicisti che frequentano i Conservatori del Veneto e contribuire alla loro formazione, creando una importante occasione di visibilità a livello regionale. Ringraziamo quindi il Conservatorio Venezze per averci coinvolti. Il nostro impegno sul territorio è quello di sostenere progetti ed eventi volti a promuovere lo sviluppo sociale e culturale del territorio. Crediamo che questo premio dedicato ai giovani talenti del Veneto sia per loro una concreta opportunità di crescita: per questo abbiamo deciso di legare il nostro nome a questa iniziativa.”

 

Il Direttore del Conservatorio Venezze Vincenzo Soravia ha esordito ringraziando la rappresentante di Adriatic LNG per la sensibilità nei confronti dei giovani e per l’attenta cura mostrata nel seguire le delicate fasi preparatorie del Concorso, segno di un interesse non solo formale, ma sostanziale verso il panorama musicale regionale e i giovani che si affacciano a esso con tanto entusiasmo, nonostante i sacrifici richiesti dallo studio di uno strumento musicale, sacrifici purtroppo non sempre gratificati in modo equo dalla società. 

L’auspicio degli organizzatori è che il Premio, che si caratterizza per un interessante monte premi, "sia il volano di concrete opportunità di visibilità come l’individuazione di concerti per i vincitori, che appartengono al settore degli strumenti a fiato, molto spesso non abbastanza valorizzati nelle principali competizioni di esecuzione musicale". 
La prima fase del Premio prevede che ognuno dei sette conservatori del Veneto coinvolti gestisca la  preselezione interna dei candidati, in modo da garantire la partecipazione dei migliori strumentisti della Regione: giovani e giovanissimi che tra qualche anno probabilmente saranno chiamati a sostenere ruoli importanti nelle principali orchestre italiane o estere, o saranno proiettati nella carriera concertistica internazionale e i cui nomi per ora potrebbero incidersi nell’Albo dei Premiati da Adriatic LNG.

 

Infine il vicedirettore del Venezze Giuseppe Fagnocchi ha illustrato gli aspetti peculiari del Premio, suddiviso nelle tre categorie dei SolistiGruppi cameristici per soli fiati dal Trio all’Ottetto e Ensemble, Banda e Orchestra di Fiati e ricco di premi in denaro, prerogativa questa solo dei concorsi di alto livello. Tali premi sono riservati non solamente ai concorrenti, ma anche allo studente miglior pianista accompagnatore dei solisti e allo studente migliore direttore dell’Ensemble, Banda o Orchestra di Fiati, incentivi questi ultimi, mirati a una più stretta e concreta collaborazione tra studenti di classi diverse e inoltre stimolo a partecipare e a prepararsi al concorso con particolare impegno.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni