12 maggio 2016 - Rovigo, Economia & Lavoro

Dieci lavoratori in mobilità a servizio del Comune

Il progetto ha la durata di 6 mesi rinnovabili

L’amministrazione di Rovigo ha presentato un progetto che sarà inviato alla Provincia, con richiesta di utilizzo di dieci lavoratori che siano in mobilità o in cassa integrazione. Lo comunica l’assessore al Personale Antonio Saccardin, spiegando che l’iniziativa rientra in quanto previsto dal decreto legislativo 150 del 14 settembre 2015, che dà la possibilità agli enti locali, di poter usufruire di lavoratori che siano, appunto, in cassa integrazione o in mobilità.

I dieci lavoratori richiesti riguardano 6 istruttori amministrativi, 1 istruttore contabile, 3 addetti alla manutenzione del patrimonio immobiliare.

Il progetto ha la durata di 6 mesi rinnovabili, con la possibilità di effettuare 20 ore settimanali. Il personale sarà così distribuito: 2 alla Polizia locale, 3 ai servizi sociali, 1 alla mobilità e trasporti, 1 al settore ragioneria e 3 al patrimonio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.