18 aprile 2016 - Rovigo, Politica

Rovigo, un'ordinanza contro l'accattonaggio molesto

Emessa dal sindaco Massimo Bergamin

Il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin ha emesso un’ordinanza in materia di sicurezza urbana che prevede il divieto di accattonaggio molesto.
Il documento prevede "il divieto di qualsiasi forma di accattonaggio con modalità moleste ed insistenti, ovvero ripugnanti e mediante minori o disabili o con animali in cattivo stato di salute o comunque detenuti in evidenti condizioni di maltrattamento o con cuccioli da svezzare e, in ogni caso, con comportamenti tesi a suscitare strumentalmente sentimenti di pietà stimolando, così, l’offerta di denaro, anche senza esplicita richiesta".
Il divieto è esteso anche alle presenze non moleste ma che recano intralcio e pericolo alla circolazione, perché, ad esempio, sedute o sdraiate a terra, o in piedi ma in prossimità di intersezioni stradali, anche semaforizzate, o in prossimità dell’entrata di uffici pubblici. In caso di violazione è prevista una sanzione di cento euro.
Il provvedimento resta in vigore fino al 31 ottobre 2016.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.