22 marzo 2016 - Rovigo, Eventi

Festeggiato San Benedetto, patrono dei bonificatori

Alla cerimonia ha portato il saluto il vice sindaco Ezio Conchi

Si è tenuta ieri la 53^ Festa di San Benedetto, patrono dei bonificatori”, celebrata dai Consorzi di bonifica Adige Po e Delta del Po, con diverse iniziative.

Alle 9.30 nella sala “Amos Bernini” in via Verdi, si è tenuta la presentazione del libro “Un Paese nel fango. Frane alluvioni e altri disastri annunciati. I fatti, i colpevoli, i rimedi”, a cura dell’autore Erasmo D’Angelis. Sul tema è intervenuto Mauro Grassi, direttore della struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche - #italiasicura, Presidenza del Consiglio dei Ministri; a seguire alle 11.30 nel tempio della Rotonda si è tenuta una messa celebrata dal vescovo monsignor Pierantonio Pavanello.

La giornata, che è stata organizzata in collaborazione con Anbi Veneto, è diventata ormai una tradizione per i due consorzi che in questa occasione si ritrovano, cercando di ricordare, testimoniare e divulgare, l’importanza della bonifica nel territorio, racchiuso tra i fiumi Po e Adige e solcato da una fittissima rete di canali. 

Il vice sindaco Ezio Conchi ha portato il saluto del sindaco, della Giunta e di tutta l’amministrazione comunale, ribadendo la valenza della bonifica, specie per il Polesine, terra tra i fiumi e ringraziando i promotori della manifestazione, che ogni anno sensibilizzano l’opinione pubblica su questa tematica.

Erano presenti anche il presidente del Consorzio di Bonifica Adige Po, Mauro Visentin e il presidente del Consorzio di Bonifica Delta del Po, Adriano Tugnolo. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti