15 marzo 2016 - Rovigo, Cronaca

Platani pericolosi, dieci saranno da abbattere

Per necrosi e instabilità. Le strade interessate

A Rovigo "nel 2015 è stato fatto un censimento di stabilità su ben 407 platani". Lo comunica l’assessore Antonio Saccardin, informando che Asm, dopo le consuete procedure e indagini inviate al servizio Fitosanitario regionale, ha mandato al Comune una richiesta di abbattimento per 13 alberi.
A seguito di tale richiesta Saccardin, insieme ad una delegazione composta dai rappresentanti di Asm, dal presidente del WWF, da un agronomo, un biologo ed da un dottore in scienze forestali, si è recato in sopralluogo per verificare la situazione. Verifica che ha portato a salvare 3 piante (in via Ippolito Nievo a Buso). Dall’esame cognitivo è infatti, emerso un ulteriore approfondimento da effettuare in autunno.
I platani da abbattere sono: 1 in viale Porta Po, 1 in viale della Resistenza, 3 in viale Amendola, 6 in via Ippolito Nievo a Buso, di questi, tre saranno oggetto di ulteriori verifiche e quindi non verranno per il momento abbattuti; 2 in via Ponte Merlo a Grignano. Si tratta di alberi pericolosi per necrosi e instabilità, tre invece sono malati di cancro colorato.
Inoltre, come ha aggiunto Saccardin, vi è un esemplare di pioppo bianco situato nella zona dei giardini delle Torri, che è stato oggetto di uno studio approfondito ed è risultato di pericolosità estrema, con rischio di rottura e sradicamento. E’ raccomandato l’abbattimento prima della stagione vegetativa.

I 407 platani sono cosi suddivisi: nell’area Asm ce ne sono 15, in piazza San Bortolo 18, in piazza sana Gaetano a Fenil del Turco 4, in piazzale soccorso 5, in via Ippolito Nievo a Buso 59, in viale Tre Martiri 39, in via Amendola 84, in via Colombo 7, in viale della Pace 17, in viale della Resistenza 23, in viale Gramsci/via Alferi 10, in via Mascagni 77, in viale Porta Po 30 e in viale Regina Margherita 20.

“Stiamo predisponendo – ha concluso Saccardin -, il Piano del verde con la volontà che per ogni albero abbattuto ne venga piantato uno nuovo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti