7 marzo 2016 - Rovigo, Economia & Lavoro

Studenti del territorio chiamati a raccolta per il progetto 'Scuola Lavoro'

Il concorso è giunto alla sua ottava edizione

Legalità, sport, salute, prevenzione sono gli argomenti proposti dall’ottava edizione del concorso “Progetto scuola-lavoro” promosso dal consolato provinciale dei Maestri del lavoro in collaborazione con l’ufficio scolastico e la consigliera di Parità. Dal 9 marzo al 4 maggio nelle sede di 14 istituti del territorio partirà la serie di incontri per “consegnare agli studenti – come ha ricordato il consigliere nazionale Paolo Pizzardo - esperienze di vita e lavoro raccolte anche in più parti del mondo, trasmettere valori e capire il presente con l’aiuto di interlocutori capaci di parlare in modo diretto”.

Nella scaletta 4 incontri con le forze dell’ordine, un cardiologo, un allenatore di rugby, una consulente del lavoro, una funzionaria dell’Inail e una del centro antiviolenze.

“L’obiettivo – ha proseguito Pizzardo – è arrivare a toccare i 10 mila studenti avvicinati in questi 8 anni”. Poi i numeri: oltre 100 gli incontri, consegnate 90 borse di studio, premi studio per diverse decine di migliaia di euro e con il bando di questa edizione riservare ancora migliaia di euro. Tre i bandi: ad un neo laureato al Cur 500 euro, 7 incentivi da 100 a 250 euro a studenti delle quinte degli istituti professionali e infine 3 incentivi da 100 a 150 euro alle terze dell’Enaip e scuola Edile. C’e poi una parte tutta al femminile prevista dalla consigliera di Parità per la “meglio qualificata o diplomata” dei corsi serali delle scuole professionali; saranno assegnati incentivi economici da 150 euro.

I centri dell’impiego della Provincia  collaboreranno poi per l’eventuale inserimento dei vincitori nei tirocini di formazione e orientamento.

Da quest’anno la collaborazione fra Maestri del lavoro e comitato Palatucci porterà gli interventi dalla scuola media all’università. “Dare una speranza ai nostri ragazzi – ha detto Flavio Ambroglini, responsabile del progetto -  è un debito di riconoscenza con chi ci ha preceduto”.

Questi gli istituti aderenti: Ipsia Colombo di Porto Tolle, Ips commerciale Colombo di Adria, Alberghiero Cipriani di Adria, Ips Marco Polo Rovigo,  Ipsia Marchesini Rovigo, Ipsia Bari di Badia, Ipssa Bellini di Trecento.

Tag: scuola

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni

Commenti Recenti