4 marzo 2016 - Rovigo, Cronaca

Anche il Polesine avrà le sue guardie ecozoofile

Partito il primo corso dei volontari per la tutela dell'ambiente e della fauna

Anche il Polesine avrà le sue guardie ecozoofile. La partecipazione al primo corso, partito all'inizio settimana al Csv,  ha sfiorato le cinquanta unità con una forte prevalenza di guardie ittiche e venatorie.

Svolgeranno un’azione educativa e di sensibilizzazione al rispetto della natura e dell’ambiente, vigilando sul territorio per segnalare e reprimere reati ambientali e saranno riconoscibili dalla giacca verde, simbolo dell'associazione ambientalista e di protezione civile.

A presentare i compiti di questa particolare figura di pubblico ufficiale, il coordinatore nazionale dell'associazione delle giacche verdi, Francesco Amadori.

“Le guardie ecozoofile – ha detto – sono nominate dal prefetto e possono essere impiegate per svolgere indagini contro l’inquinamento. Una legge poi del 2004 le autorizza ad intervenire nei casi di maltrattamenti di animali, da compagnia o reddito, loro sfruttamento o utilizzo nei combattimenti con estensione anche a pesci, uccelli, rettili, anfibi e perfino insetti”.

All’avvio del corso per queste nuove figure volontarie per il territorio palesano anche il presidente della Provincia Marco Trombini che ha sottolineato l’importanza dell’attività di vigilanza “sia per dare continuità all’azione portata avanti per prevenire fenomeni di bracconaggio che poter contare su figure, pur volontarie, sempre più professionali e sensibili ai temi dell’ambiente e della fauna”.

Per tutti i lunedì dei mesi di marzo e aprile la cinquantina di corsisti sarà interessate in materie giuridiche, amministrative, sulle modalità della prevenzione con interventi, fra gli altri, dello stesso coordinatore nazionale Giacche Verdi Francesco Amadori, per il wwf dell’avvocato Ceutti e del responsabile del Centro di recupero animali selvatici della Provincia Luciano Tarricone.

Alla fine esami e rilascio dell’attestato di guardia ecozoofila da parte del prefetto.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Commenti Recenti