10 febbraio 2016 - Rovigo, Cronaca

Continua a crescere la popolazione di Occhiobello

Raggiunto il traguardo dei 12mila abitanti

Continua a crescere la popolazione di Occhiobello. Se per la maggior parte dei comuni polesani, la popolazione è al di sotto dei cinquemila abitanti, per Occhiobello si è registrato, anche nel 2015, un aumento di residenti. Il numero degli abitanti l'anno scorso è cresciuto, pur con un tasso di incremento più contenuto rispetto ad anni precedenti.
Al 31 dicembre il dato complessivo dei residenti è stato pari a 11.979 unità, mentre il dato di fine 2014 era corrispondente a 11.915, quindi, con un incremento su base annua di 64 persone, pari allo 0,54% in più.
Si tratta di un'ascesa progressiva che continua dal decennio immediatamente successivo all’alluvione del 1951, che ha rappresentato uno spartiacque nell’evoluzione del territorio comunale.
Considerando l’incremento della popolazione su scala decennale, gli occhiobellesi erano 5.465 nel 1961, 6.783 nel 1971 (+ 24%), 8.735 nel 1981 (+ 29%), 9.190 nel 1991 (+ 5%), 9.979 nel 2001 (+ 9%), 11.351 nel 2011 (+ 14%), 11.979 ad oggi (+ 5,5%).
Dal 1961, quindi, la popolazione di Occhiobello è più che raddoppiata (6.514 persone si sono aggiunte, pari al +119%), collocando il comune ormai al quarto posto su scala provinciale dei comuni più popolosi, dopo Rovigo (52.170 residenti al 31.12.2014, ultimo dato conosciuto), Adria (19.962), Porto Viro (14.591). Dopo Occhiobello è possibile rintracciare l'appena superata Lendinara, Badia Polesine (11.963 abitanti sempre al 31.12.2014), Badia Polesine (10.636) e Porto Tolle (9.920).
L'incremento continuo dei residenti, ha fatto sì che Occhiobello scalasse anche la speciale graduatoria su scala nazionale.
Se al censimento dell'ottobre del 2011 Occhiobello con i suoi 11.351 abitanti occupava la posizione numero 1.043, su un totale di 8.072 Comuni, (con in testa Roma, 2.617.175 abitanti e in coda Pedesina, 30 abitanti), ora con gli attuali 11.979 è quasi certo che sia tra i primi mille comuni più popolosi d'Italia.
La popolazione è, al momento, composta da 6.117 femmine e 5.862 maschi.
Nel 2015 sono nati più femmine (53) che maschi (51), per un totale di nuovi nati di 104 unità, dei quali 18 (10 maschi e 8 femmine) di nazionalità straniera.
Il numero dei decessi ha invece raggiunto la quota di 101 (49 maschi e 52 femmine), senza aver interessato solamente 2 persone di nazionalità straniera (entrambi maschi).
Il saldo del movimento naturale (cioè la differenza tra nascite e morti) nel 2015 ha quindi registrato un attivo di 3 unità, cosa piuttosto atipica nel panorama dei Comuni della Provincia di Rovigo.
Il movimento migratorio ha registrato un saldo positivo di ben 61 unità, derivante da 462 nuove iscrizioni di residenti per immigrazione nel comune e 401 cancellazioni per emigrazione verso altre realtà.
I nuovi occhiobellesi del 2015, in particolare, si contraddistinguono per 233 maschi e 229 femmine che hanno deciso di trasferire qui la loro residenza.
Per contro, quelli che se ne sono andati da Occhiobello, sono stati 203 maschi e 198 femmine.
In controtendenza rispetto agli anni precedenti, nel 2015 si è leggermente abbassata l'incidenza degli stranieri sulla popolazione residente. Le nuove iscrizioni di stranieri, infatti, sono state pari a 149 (70 maschi e 79 femmine), mentre i cancellati hanno taccato le 182 unità (85 maschi e 97 femmine), con un saldo negativo di 33 persone.
Di conseguenza, la popolazione residente con nazionalità diversa da quella italiana alla fine del 2015 si è attestata all’entità complessiva di 1.106 individui (493 maschi e 613 femmine), pari al 9,2% del totale della popolazione residente (lo scorso anno era il 9,7%).
Relativamente alle comunità straniere più diffuse sul territorio, in cima troviamo la comunità rumena (in totale 266 individui), seguita da quella albanese (214 persone). Più distanziate le comunità marocchina (126 unità), cinese (125), moldava (88), ucraina (60), tunisina (54), nigeriana (26), polacca (17).
Il totale dei nuclei famigliari è di 5.249, in aumento rispetto all'anno precedente.
Interessante anche il dato per il quale risulta che le famiglie che presentano al loro interno almeno un componente di nazionalità straniera corrispondono a 489 (pari al 9,3% del totale); di queste sono 361 le famiglie che hanno come intestatario (quello che un tempo veniva definito capofamiglia) un cittadino straniero.
Occhiobello, complessivamente, conferma quindi la sua crescita demografica, avendo ormai sostanzialmente raggiunto il traguardo dei 12mila abitanti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.