29 gennaio 2016 - Rovigo, Cronaca

Stagione lirica a Rovigo: "importanti ricadute occupazionali"

Il commento dell'assessore alla Cultura Andrea Donzelli

La Stagione Lirica a Rovigo si configura non solo come importante momento culturale ma anche come notevole indotto per ricadute occupazionali. A spiegarlo è  l’assessore alla Cultura di Rovigo Andrea Donzelli: "Siamo felici che gli sforzi fatti vengano premiati. Nonostante la crisi, le nostre stagioni teatrali stanno avendo successo e l’amore che il pubblico ci sta dimostrando, significa poter continuare a garantire spettacoli di qualità mantenendo il nostro Teatro, un teatro di tradizione, per la crescita di tutta la comunità. Ma l'Opera Lirica a Rovigo assume anche altri significati importanti, a partire da quello del lavoro di professionisti di altissimo valore, in un momento in cui una delle piaghe più gravi della nostra società è proprio quella legata all'occupazione. La cultura, non è solo un obiettivo di crescita civile, ma anche economica per la nostra città”.

“Madama Butterfly” di Giacomo Puccini, andata in scena sabato e domenica scorsi ha visto impegnate complessivamente 156 persone. Entrando nel dettaglio: 55 orchestrali, 30 coristi, 2 comparse, 14 componenti della compagnia di canto con il maestro direttore, 6 maestri sostituti e collaboratori, 18 tecnici di Pisa per produzione e recite, 9 tecnici di Rovigo per le recite, 10 maschere, 2 cassiere. A questi si aggiungono il direttore artistico del Teatro di Rovigo, il dirigente, il direttore di produzione e 7 persone tra funzionari e impiegati.

I numeri decretano anche il successo di entrambi gli appuntamenti: sabato le presenze sono state 450 mentre domenica abbiamo avuto 479 spettatori.

Il costo totale dell'opera, pari a 212.300€, è stato coperto in parte dal contributo statale del FUS per 196.300, gli incassi, di poco oltre i 30.000€, portano in attivo questa attività.

Grande impegno, grande sinergia per allestimenti e spettacoli che creano un importante indotto anche in termini di ricadute lavorative.

“Ora non dobbiamo sederci sugli allori – conclude Donzelli -, da migliorare la ricaduta dei tanti spettatori sulle attività cittadine del commercio. Stiamo studiando insieme al Sindaco e alla Giunta, ogni miglioria di un progetto già in attivo.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Commenti Recenti