18 gennaio 2016 - Rovigo, Sport

Rugby Rovigo Delta, il 2016 parte con una vittoria casalinga

Al Battaglini vince con bonus 32-13 contro il Mogliano Rugby

La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta inaugura nel migliore dei modi il nuovo anno tra le mura di casa dello stadio “Mario Battaglini”, vincendo con bonus 32-13 contro il Mogliano Rugby nella quarta giornata di EPCR Qualifying Competition.

Rovigo parte subito bene, segnando i primi tre punti dalla piazzola con Basson già all'8. Mogliano, però, non tarda a rispondere con Odiete che centra i pali dopo un minuto portando il punteggio sulla parità. Sono gli ospiti ad allungare le distanze, sempre grazie al piede di Odiete, ma i Bersaglieri rimontano poco dopo grazie ad un magistrale calcetto di Basson che manda Van Niekerk a
schiacciare oltre la linea di meta. Basson trasforma per il 10-6.
Successivamente i rossoblù rimangono con due uomini in meno per un giallo a Boggiani al 21'ed uno a Ferro al 29', Mogliano ha la possibilità di accorciare le distanze, ma Odiete non è preciso e il calcio non entra tra i pali. Anche Rovigo ha un'altra chance dalla piazzola, ma come il collega avversario Basson non riesce a mettere a segno il calcio. L'estremo rossoblù si fa perdonare allo scadere del primo tempo, definendo il punteggio sul 13-6.

La ripresa vede Rovigo subito agguerrito mantenere il possesso con numerosi fasi e dei buoni break, fino ad arrivare alla meta di Basson del 18-6. Niente sembra più fermare i Bersaglieri che al 13' tornano a segnare con Momberg, Chillon trasforma per il 25-6. Mogliano reagisce e al 31' è Corazzi a segnare oltre la linea, con successiva trasformazione di Odiete che accorcia sul 25-13. I rossoblù però si dimostrano nettamente superiori con gli avanti e al 35' arriva la meta tecnica, trasformata da Basson, che decreta il risultato finale: 32-13 e cinque punti per i Bersaglieri. I giochi per la Qualificazione al barrage europeo sono ancora aperti.

Alla fine della partita, il coach Joe McDonnell non può che dirsi soddisfatto: “Il primo tempo non è andato molto bene, abbiamo fatto troppi errori e preso troppi calci contro. Però nel secondo tempo ci siamo concentrati di più nelle fasi statiche, nel ritmo, e difatti sono arrivate le mete. Sono molto contento di come sono andate le touche da difesa, anche se dobbiamo migliorare quelle di attacco. Bene anche la mischia e la difesa, siamo stati bravi a difendere per 10-15 fasi. Sono felice di aver visto Stefan correre e calciare così bene, mi ha fatto piacere vedere il carattere e l'impegno dei ragazzi, soprattutto di quelli che hanno giocato per tutti gli 80 minuti”.

“Ci siamo divertiti più del solito oggi – afferma Giuseppe Boggiani – durante la partita la nostra voglia di giocare è cresciuta, siamo riusciti a fare più fasi e a giocare la palla più del solito, e questo in un paio di occasioni ci ha portato alla meta. Il bilancio di questo match non può che essere positivo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni

Commenti Recenti